Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Le parti sociali possono modificare in peggio un contratto c...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

LE PARTI SOCIALI POSSONO MODIFICARE IN PEGGIO UN CONTRATTO COLLETTIVO - Fatti salvi i diritti quesiti (Cassazione Sezione Lavoro n. 11019 del 14 maggio 2007, Pres. Mattone, Rel. Maiorano).

In base all'art. 1322 cod. civ. le parti possono liberamente determinare il contenuto del contratto nei limiti imposti dalla legge. Per quanto concerne la contrattazione collettiva, in virtù del principio generale dell'autonomia negoziale di cui all'art. 1322 cod. civ., alle parti sociali è consentito prorogare l'efficacia dei contratti collettivi, modificare, anche in senso peggiorativo, i pregressi inquadramenti e le pregresse retribuzioni - fermi restando i diritti quesiti dei lavoratori sulla base della precedente contrattazione collettiva - nonché disporre in ordine alla prevalenza da attribuire, nella disciplina dei rapporti di lavoro, ad una clausola del contratto collettivo  nazionale o del contratto aziendale, con possibile concorrenza delle due discipline.


Visite: 4732 | Preferiti (1)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca