Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Il comportamento del lavoratore assente per malattia puo' es...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

IL COMPORTAMENTO DEL LAVORATORE ASSENTE PER MALATTIA PUO' ESSERE ACCERTATO MEDIANTE UN INVESTIGATORE PRIVATO - Non si tratta di controllo medico vietato dall'art. 5 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 8709 del 3 maggio 2016 Pres. Amoroso, Rel. Riverso).

Nel nostro ordinamento è ammissibile la testimonianza e la relazione dell'agente investigativo che verta non sulla malattia, ma sull'attività svolta (alla luce del sole) dal lavoratore in malattia. Da ultimo, in questo senso Cass. n. 25162 del 26/11/2014 "Le disposizioni dell'art. 5 della legge 20 maggio 1970 n. 300, in materia di divieto di accertamenti da parte del datore di lavoro sulle infermità per malattia o infortunio del lavoratore dipendente e sulla facoltà dello stesso datore di lavoro di effettuare il controllo delle assenze per infermità solo attraverso i servizi ispettivi degli istituti previdenziali competenti, non precludono al datore medesimo di procedere, al di fuori delle verifiche di tipo sanitario, ad accertamenti di circostanze di fatto atte a dimostrare l'insussistenza della malattia o la non idoneità di quest'ultima a determinare uno stato d'incapacità lavorativa e, quindi, a giustificare l'assenza."


Visite: 4949 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca