Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Diritto al compenso per lo svolgimento di mansioni superiori...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

DIRITTO AL COMPENSO PER LO SVOLGIMENTO DI MANSIONI SUPERIORI NEL PUBBLICO IMPIEGO - In base all'art. 36 Cost. (Cassazione Sezione Lavoro n. 4190 del 20 febbraio 2013, Pres. Stile, Rel. Venuti).

In materia di pubblico impiego contrattualizzato, il diritto al compenso per lo svolgimento di fatto di mansioni superiori, da riconoscersi nella misura indicata nell'art. 52, quinto comma, d.lgs. n. 165 del 2001, non è condizionato alla sussistenza dei presupposti di legittimità di assegnazione delle mansioni o alle previsioni dei contratti collettivi, né all'operatività del nuovo sistema di classificazione del personale introdotto dalla contrattazione collettiva. Una diversa interpretazione sarebbe contraria all'intento del legislatore di assicurare comunque al lavoratore una retribuzione proporzionata alla qualità del lavoro prestato, in ossequio al principio di cui all'art. 36 Costituzione.


Visite: 6084 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca