Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Nel rapporto di impiego pubblico contrattualizzato, l'ammini...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

NEL RAPPORTO DI IMPIEGO PUBBLICO CONTRATTUALIZZATO, L'AMMINISTRAZIONE E' TENUTA AL RISPETTO DELL'OBBLIGO DI CORRETTEZZA E BUONA FEDE - Che può specificarsi anche in regole procedimentali (Cassazione Sezione Lavoro n. 15618 del 15 luglio 2011, Pres. De Luca, Rel. Amoroso).

Nel rapporto di impiego pubblico contrattualizzato l'Amministrazione datrice di lavoro è tenuta al rispetto dell'obbligo di correttezza e buona fede, che può specificarsi anche in regole procedimentali poste dalla contrattazione collettiva sia di comparto che integrativa, quali nella specie l'obbligo di motivazione della scelta del collegio dei docenti per l'assegnazione delle funzioni obiettivo ai docenti della scuola pubblica, obbligo non soddisfatto dal mero esito di una votazione segreta. La violazione di tale obbligo può essere denunciata dal dipendente senza che su di esso gravi anche l'onere di provare che le determinazioni dell'amministrazione, ove fossero state rispettose di tali regole procedimentali, sarebbero state a lui favorevoli.


Visite: 4292 | Preferiti (1)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca