Home arrow Giudici, avvocati e processi arrow Ove una sentenza si fondi su pił ragioni autonomamente idone...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Giudici avvocati e processi Stampa E-mail

OVE UNA SENTENZA SI FONDI SU PIU' RAGIONI AUTONOMAMENTE IDONEE A SORREGGERLA, IL RICORSO PER CASSAZIONE DEVE INVESTIRLE TUTTE - Per potere essere accolto (Cassazione Sezione Lavoro n. 3126 dell'11 febbraio 2010, Pres. Roselli, Rel. Meliadò).

Ove una sentenza si fondi su più ragioni, tutte autonomamente idonee a sorreggerla, è necessario, per giungere alla cassazione della pronuncia, non solo che ciascuna di esse abbia formato oggetto di specifica censura, ma anche che il ricorso abbia avuto esito positivo nella sua interezza con l'accoglimento di tutte le censure, affinché si realizzi lo scopo stesso dell'impugnazione. Questa, infatti, è intesa alla cassazione della sentenza nel suo complesso, o in un suo singolo capo, id est di tutte le ragioni che autonomamente l'una o l'altro sorreggono. E' sufficiente, pertanto, che anche una sola delle dette ragioni non formi oggetto di censura, ovvero che sia respinta la censura relativa anche ad una sola delle dette ragioni, perché il motivo di impugnazione debba essere respinto integralmente, divenendo inammissibili, per difetto di interesse, le censure avverso le altre ragioni.


Visite: 5091 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca