Home arrow Documenti arrow La durata ragionevole del processo deve essere un obiettivo ...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Documenti Stampa E-mail

LA DURATA RAGIONEVOLE DEL PROCESSO DEVE ESSERE UN OBIETTIVO PRIORITARIO PER TUTTI I TRIBUNALI - Incontro di studio a Roma - Una relazione del presidente del Tribunale di Torino.

Del Tribunale di Torino ci siamo già occupati per segnalarne la celerità di trattazione delle cause di lavoro. In effetti si tratta di uno dei pochi centri in cui i tempi previsti dalla legge per questo tipo di cause vengono sostanzialmente rispettati. Il che dimostra che ciò è possibile e che i problemi dell'amministrazione della giustizia devono essere affrontati non tanto sul piano generale quanto con riferimento alle situazioni che si determinano nei singoli distretti.

Pubblichiamo ora una relazione svolta dal dott. Mario Barbuto, presidente del Tribunale di Torino in occasione di un incontro di studio sulla durata del processo organizzato a Roma il 26 novembre scorso dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati. Il documento concerne in generale la giustizia civile torinese. Ad esso è allegata una circolare recante indicazioni e suggerimenti rivolti ai magistrati di Torino per lo sveltimento dei processi.

Il valore del documento è, ancor più che nei contenuti, nell'indicazione di una volontà di perseguire in concreto l'obiettivo dell'accelerazione dei tempi della giustizia e di riscattarsi dall'onta dei crescenti risarcimenti erogati ai cittadini danneggiati dall'irragionevole durata dei processi.

icon Relazione dott. Barbuto (195.5 kB)


Visite: 5999 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca