Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Le dimissioni sotto minaccia di licenziamento in tronco poss...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

LE DIMISSIONI SOTTO MINACCIA DI LICENZIAMENTO IN TRONCO POSSONO ESSERE ANNULLATE PER VIZIO DELLA VOLONTA' - Se la minaccia è ingiusta (Cassazione Sezione Lavoro n. 24405 del 2 ottobre 2008, Pres. De Luca, Rel. Cuoco).

Le dimissioni presentate dal lavoratore minacciato di licenziamento in tronco possono essere annullate per vizio della volontà prodotto da violenza morale solo se il lavoratore dimostra che la minaccia di licenziamento era ingiusta. L'ingiustizia della minaccia si configura quando gli addebiti rivolti al lavoratore sono privi di fondamento. In tal caso con la minaccia del licenziamento il datore di lavoro persegue un effetto non raggiungibile con il legittimo esercizio del proprio diritto di recesso.


Visite: 3900 | Preferiti (1)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca