Home arrow LAVORO arrow In flash arrow Calcolo delle differenze di retribuzione dovute in caso di a...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

CALCOLO DELLE DIFFERENZE DI RETRIBUZIONE DOVUTE IN CASO DI ACCERTAMENTO DELL'ESISTENZA DI UN RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO - (Cassazione Sezione Lavoro n. 10322 del 17 ottobre 1998 Pres. Rapone, Rel. Ianniruberto).

Una volta accertata l’esistenza di un rapporto di lavoro subordinato in contrasto con la qualificazione - data dalle parti - del rapporto come autonomo, ai fini della determinazione delle differenze dovute si deve considerare nel suo complesso quanto in concreto sia stato già corrisposto al lavoratore e porlo a raffronto con il trattamento minimo previsto in conseguenza della corretta qualificazione del rapporto: in questo caso, ove dovesse risultare che l’ammontare corrisposto copre anche le mensilità aggiuntive calcolate sulla base della retribuzione dovuta, non è possibile procedere ad un’autonoma liquidazione delle mensilità stesse, dovendo il giudice farsi carico, in forza del principio dell'assorbimento, di una valutazione comparativa tra il trattamento di fatto goduto e quello dovuto nel rispetto dell'art. 36 Cost. o del contratto collettivo applicabile.


Visite: 5063 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca