Home arrow Giudici, avvocati e processi arrow Il giudice che ottiene un prestito dal difensore dell'imputa...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Giudici avvocati e processi Stampa E-mail

IL GIUDICE CHE OTTIENE UN PRESTITO DAL DIFENSORE DELL'IMPUTATO ╚ RESPONSABILE DI ILLECITO DISCIPLINARE - Anche se non commette irregolarità nella conduzione del processo (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 1120 del 18 ottobre 2000, Pres. Vessia, Rel. Vitrone).

E' censurabile in sede disciplinare il comportamento del magistrato che ottiene un prestito dall'avvocato difensore di un soggetto imputato in un processo nel quale egli eserciti le funzioni di giudice delle indagini preliminari. Tale situazione determina infatti, di per sé stessa, un'indebita forma di pressione, che induce il difensore dell'imputato a concedere il mutuo nell'aspettativa di un trattamento favorevole per il proprio assistito e circonda di discredito l'attività del magistrato, anche se, in ipotesi, egli risulti immune da censura nella conduzione del processo; resta infatti illecito il vantaggio ottenuto in funzione dell'attività giudiziaria svolta, sebbene essa risulti conforme a legge.


Visite: 4896 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca