Home arrow LAVORO arrow In flash arrow L'impugnazione del licenziamento da parte di persona diversa...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

L'IMPUGNAZIONE DEL LICENZIAMENTO DA PARTE DI PERSONA DIVERSA DAL LAVORATORE - (Cassazione Sezione Lavoro n. 2374 del 4 marzo 1998, Pres. Santojanni, Rel. Vidiri).

La validità dell'impugnazione del licenziamento in sede stragiudiziale, ai sensi dell'art. 6 della legge 15 luglio 1966 n. 604, proposta da persona diversa dal lavoratore, anche se avvocato o procuratore legale, è subordinata al rilascio in forma scritta, da parte del lavoratore medesimo, di preventiva procura specifica o di successiva ratifica ( cui è equiparata la proposizione del ricorso giudiziario con conferimento della procura allo stesso legale autore dell'impugnativa stragiudiziale ), le quali devono essere portate a conoscenza del datore di lavoro destinatario nel medesimo termine di decadenza fissato da detto articolo.


Visite: 5369 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca