Home arrow LAVORO arrow In flash arrow La nullitą del licenziamento intimato alla lavoratrice madre...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

LA NULLITĄ DEL LICENZIAMENTO INTIMATO ALLA LAVORATRICE MADRE COMPORTA IL SUO DIRITTO A PERCEPIRE LA RETRIBUZIONE PER IL PERIODO SUCCESSIVO - Indipendentemente dal numero dei dipendenti dell'azienda (Cassazione Sezione Lavoro n. 10531 del 1 giugno 2004, Pres. Sciarelli, Rel. Stile).

Il licenziamento intimato alla lavoratrice madre durante la gravidanza ovvero prima del compimento di un anno di età del bambino è nullo, indipendentemente dal numero dei dipendenti dell'azienda. Ne consegue il diritto della lavoratrice a percepire l'intera retribuzione relativa al periodo successivo al licenziamento. Incombe al datore di lavoro, al fine di ottenere una riduzione dell'importo dovuto, provare che la dipendente, successivamente al licenziamento, abbia svolto altrove lavoro retribuito.


Visite: 3803 | Preferiti (0)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca