Home arrow LAVORO arrow In flash arrow La revoca del licenziamento è valida solo se accettata dal l...
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Lavoro, In flash Stampa E-mail

LA REVOCA DEL LICENZIAMENTO È VALIDA SOLO SE ACCETTATA DAL LAVORATORE - L'accettazione può essere manifestata anche con comportamenti concludenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 11638 del 22 giugno 2004, Pres. Sciarelli, Rel. Mazzarella).

La revoca del licenziamento disposta unilateralmente dal datore di lavoro non è sufficiente a determinare automaticamente il ripristino del rapporto di lavoro. Il ripristino si verifica solo se la revoca sia accettata dal lavoratore. La revoca del licenziamento non richiede la forma scritta; la sua accettazione può essere prestata in forma tacita e desunta da comportamenti commissivi od omissivi del lavoratore. L'accettazione della revoca del licenziamento può comportare una rinuncia, da parte del lavoratore, a far valere i diritti derivanti dal licenziamento intimatogli. La rinuncia può essere ritenuta sussistente, anche in base a presunzioni, quando la condotta del lavoratore attesti in modo univoco la volontà di dismettere un diritto entrato nel proprio patrimonio.


Visite: 4983 | Preferiti (1)


 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca