Home arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Giudici avvocati e processi:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI

IL GIUDICE NON PUO' DECIDERE LA LITE IN BASE A UNA QUESTIONE RILEVATA D'UFFICIO SENZA AVERLA PREVIAMENTE SOTTOPOSTA ALLE PARTI - Art. 101 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 10353 del 19 maggio 2016, Pres. Mammone, Rel. Manna).


 
IL GIUDICE DEVE VALUTARE LE PROVE SECONDO PRUDENTE APPREZZAMENTO - In base all'art. 116 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 10058 del 17 maggio 2016, Pres. Nobile, Rel. Spena).


 
IN CASSAZIONE NON E' DATO CENSURARE L'INTERPRETAZIONE DEI CONTRATTI COLLETTIVI SENZA RIPORTARE NEL RICORSO LE NORME CONSIDERATE - Va inoltre depositato il testo integrale del documento (Cassazione Sezione Lavoro n. 10015 del 16 maggio 2016, Pres. Nobile, Rel. Lorito).


 
UN NUOVO MEZZO ISTRUTTORIO E' AMMISSIBILE IN GRADO DI APPELLO SOLO SE INDISPENSABILE - Contributo decisivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 8568 del 29 aprile 2016 Pres. Nobile, Rel. Lorito).


 
IL GIUDICE RICHIESTO DI RICONOSCERE LA QUALIFICA DI REDATTORE ORDINARIO PUO' ATTRIBUIRE QUELLA DI COLLABORATORE FISSO - Qualificazione giuridica del rapporto (Cassazione Sezione Lavoro n. 8189 del 22 aprile 2016, Pres. Bronzini, Rel. Negri Della Torre).


 
IN CASSAZIONE IL RICORSO INCIDENTALE E' PRECLUSO ALLA PARTE TOTALMENTE VITTORIOSA IN APPELLO - Per difetto di interesse (Cassazione Sezione Lavoro n. 8069 del 21 aprile 2016, Pres. Venuti, Rel. Manna).


 
LA SENTENZA PENALE DI ASSOLUZIONE DERIVANTE DA DUBBIO NON HA EFFETTO VINCOLANTE NEL GIUDIZIO CIVILE - Artt. 652, 654 cod. proc. pen. (Cassazione Sezione Lavoro n. 7686 del 18 aprile 2016, Pres. Macioce, Rel. Balestrieri).


 
I COMPENSI PERCEPITI DAL LICENZIATO LAVORANDO PRESSO TERZI DURANTE IL GIUDIZIO DI IMPUGNAZIONE NON VANNO DEDOTTI DAL RISARCIMENTO DEL DANNO LIQUIDATO CON LA SENTENZA - Se si tratta di attività compatibili con il rapporto interrotto (Cassazione Sezione Lavoro n. 7685 del 18 aprile 2016, Pres. Macioce, Rel. Balestrieri).


 
NEL PROCESSO DEL LAVORO LA TARDIVITA' DI DOMANDE ED ECCEZIONI NON PUO' ESSERE SANATA - Con l'accettazione del contraddittorio (Cassazione Sezione Lavoro n. 7684 del 18 aprile 2016, Pres. Macioce, Rel. Torrice).


 
L'ESISTENZA DI UN GIUDICATO E' RILEVABILE D'UFFICIO - Esso compre il dedotto e il deducibile (Cassazione Sezione Lavoro n. 7562 del 15 aprile 2016, Pres. Nobile, Rel. Tria).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 11 - 20 di 209

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca