Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro



L'ESISTENZA DEL DANNO NON PATRIMONIALE DA DEQUALIFICAZIONE PUO' ESSERE PROVATA MEDIANTE PRESUNZIONI - Con valutazione complessiva di precisi elementi dedotti (Cassazione Sezione Lavoro n. 11527 del 14 maggio 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Stile).


 
NEI CONTRATTI DI FORNITURA DI LAVORO TEMPORANEO DEVE ESSERE SPECIFICATA LA CAUSALE - Non è sufficiente un'indicazione generica (Cassazione Sezione Lavoro n. 11411 del 13 maggio 2013, Pres. Roselli, Rel. Curzio).


 
L'ADDESTRAMENTO EFFETTIVO DEL LAVORATORE E' ELEMENTO ESSENZIALE DELL'APPRENDISTATO - Ai fini dell'ingresso nel mondo del lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 11265 del 10 maggio 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Fernandes).


 
I DIRITTI DERIVANTI DAL RAPPORTO DI LAVORO DEVONO ESSERE AZIONATI SIMULTANEAMENTE - Per evitare una dannosa frammentazione dei processi (Cassazione Sezione Lavoro n. 11256 del 10 maggio 2013, Pres. Vidiri, Rel. Bronzini).


 
IL GENERICO RIFERIMENTO AI CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DELLA CATEGORIA DI APPARTENENZA NON E' SUFFICIENTE A GIUSTIFICARE IL CONTRATTO DI FORNITURA DI LAVORO TEMPORANEO - Le conseguenze dell'illegittimità (Cassazione Sezione Lavoro n. 10560 del 7 maggio 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Curzio).


 
L'ABUSO DI DIRITTO SI VERIFICA QUANDO UN DIRITTO SOGGETTIVO VIENE AZIONATO CON MODALITA' NON NECESSARIE ED IRRISPETTOSE DEL DOVERE DI CORRETTEZZA E BUONA FEDE - Causando alla controparte un sacrificio sproporzionato ed ingiustificato (Cassazione Sezione Lavoro n. 10568 del 7 maggio 2013, Pres. Roselli, Rel. Napoletano).


 
LA LEGGE FORNERO IN MATERIA DI LICENZIAMENTI NON E' APPLICABILE AI GIUDIZI IN CORSO - Perché comporta un evidente stravolgimento del sistema di allegazioni e prove (Cassazione Sezione Lavoro n. 10550 del 7 maggio 2013, Pres. Stile, Rel. Garri).


 
IN CASO DI RECIPROCHE INADEMPIENZE OCCORRE PROCEDERE AD UNA VALUTAZIONE COMPARATIVA - Della gravità dei comportamenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 10553 del 7 maggio 2013, Pres. Roselli, Rel. Garri).


 
IN CASO DI ASSENZA PER MALATTIA IL DATORE DI LAVORO DEVE ESSERE INFORMATO TEMPESTIVAMENTE - Obbligo di diligenza (Cassazione Sezione Lavoro n. 10552 del 7 maggio 2013, Pres. Roselli, Rel. Garri).


 
NELLA SOCIETA' DI PERSONE E' CONFIGURABILE UN RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO CON UNO DEI SOCI - Se l'attività lavorativa viene svolta sotto il controllo gerarchico di altro socio (Cassazione Sezione Lavoro n. 10561 del 7 maggio 2013, Pres. Vidiri, Rel. Tria).


 
<< Inizio < Prec. 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 Pross. > Fine >>

Risultati 751 - 760 di 798

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca