Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash



NON E' SUFFICIENTE CHE L'ADDEBITO DISCIPLINARE SIA SPEDITO PER RACCOMANDATA - Occorre provare che il plico sia pervenuto a destinazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 12822 del 21 giugno 2016, Pres. Venuti, Rel. Berrino).


 
LIMITE DI RAGIONEVOLEZZA PER L'ORARIO DI LAVORO DEI QUADRI - Nel settore postale (Cassazione Sezione Lavoro n. 12687 del 20 giugno 2016, Pres. Bronzini, Rel. Riverso).


 
L‘INPGI HA NATURA DI ISTITUZIONE PUBBLICA - Nonostante la successiva privatizzazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 12673 del 20 giugno 2016, Pres. Bronzini, Rel. De Gregorio).


 
LA PROVA DELLE DIMISSIONI VERBALI DEL LAVORATORE E' A CARICO DELL'AZIENDA - Eccezione in senso stretto (Cassazione Sezione Lavoro n. 12586 del 17 giugno 2016, Pres. Venuti, Rel. Berrino).


 
NELL'AMBITO DEL DIVIETO DI ATTI DISCRIMINATORI VA RICOMPRESO ANCHE IL LICENZIAMENTO PER RITORSIONE O RAPPRESAGLIA - Giurisprudenza della Corte di Giustizia Europea (Cassazione Sezione Lavoro n. 12592 del 17 giugno 2016, Pres. Venuti, Rel. Cavallaro).


 
NEL CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO IL PREAVVISO NON HA EFFICACIA REALE - Può essere sostituito dall'indennità (Cassazione Sezione Lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 12204 del 14 giugno 2016, Pres. Napoletano, Rel. Ghinoy).


 
LA NUOVA DISCIPLINA DEL LICENZIAMENTO COLLETTIVO - Dopo la legge n. 92 del 2012 (Cassazione Sezione Lavoro n. 12095 del 13 giugno 2016, Pres. Venuti, Rel. Amendola).


 
CAMBIAMENTO GIURISPRUDENZIALE IN MATERIA DI IMPUGNAZIONE DEL LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE - Il lavoratore non è tenuto a indicare la possibilità di reimpiego (Cassazione Sezione Lavoro n. 12101 del 13 giugno 2016, Pres. Venuti, Rel. Manna).


 
NELLA COMUNICAZIONE DI APERTURA DELLA PROCEDURA DI CIGS OCCORRE ANZITUTTO SPECIFICARE I CRITERI PER L'INDIVIDUAZIONE DEI LAVORATORI DA SOSPENDERE - Secondo l'art. 1 L. n. 223/91 (Cassazione Sezione Lavoro n. 12089 del 13 giugno 2016, Pres. Napoletano, Rel. Riverso).


 
DAL MODELLO IPERPROTETTIVO A QUELLO COLLABORATIVO NEL SISTEMA ANTINFORTUNISTICO - Obblighi ripartiti (Cassazione Sezione Quarta Penale n. 24139 del 10 giugno 2016, Pres. Blaiotta, Rel. Montagni).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 91 - 100 di 579

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca