Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash



L'ART. 18 ST. LAV. NON SI APPLICA AL SOCIO LAVORATORE DI COOPERATIVA SE IL RAPPORTO DI LAVORO SIA STATO RISOLTO PER RAGIONI PROPRIAMENTE ATTINENTI AL RAPPORTO ASSOCIATIVO - In base alle legge n. 142/2001 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19918 del 5 ottobre 2016, Pres. Nobile, Rel. Esposito).


 
LEALTA' E BUONA FEDE DEL MEDICO IN RAPPORTO DI LAVORO PUBBLICO CONTRATTUALIZZATO - Non esclusivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 19933 del 5 ottobre 2016, Pres. Macioce, Rel. Tricomi).


 
ANCHE UN CONTRATTO COLLETTIVO AZIENDALE PUO' INTRODURRE NUOVE IPOTESI DI ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO - In base all'art. 23 L. n. 56/87 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19776 del 4 ottobre 2016, Pres. Venuti, Rel. Manna).


 
IL REQUISITO OCCUPAZIONALE AI FINI DELL'ART. 18 L. N. 300/70 DEVE COMPRENDERE LE SEDI SECONDARIE - Centro operativo (Cassazione Sezione Lavoro n. 19557 del 30 settembre 2016, Pres. Bronzini, Rel. Manna).


 
LA COMUNICAZIONE FINALE DELL'ELENCO DEI LAVORATORI LICENZIATI PER RIDUZIONE DI PERSONALE CRISTALLIZZA ANCHE LE RAGIONI DEL RECESSO - A termini dell'art. 4, co. 9 L. n. 223/91 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19320 del 29 settembre 2016, Pres. Nobile, Rel. Ghinoy).


 
I CRITERI DI SCELTA DEI LAVORATORI DA LICENZIARE PER RIDUZIONE DI PERSONALE NON POSSONO SUBIRE MODIFICHE - Giudizio di fatto (Cassazione Sezione Lavoro n. 19320 del 29 settembre 2016, Pres. Nobile, Rel. Ghinoy).


 
NEL PROVVEDIMENTO DISCIPLINARE DEL PUBBLICO IMPIEGO IL DATORE DI LAVORO PUO' OFFRIRE NUOVI MEZZI DI PROVA - Per testimoni o con documenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 19183 del 28 settembre 2016, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).


 
APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO DI NON DISCRIMINAZIONE AL LAVORATORE CON CONTRATTO A TEMPO PARZIALE - Non solo in materia di retribuzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 18709 del 23 settembre 2016, Pres. Nobile, Rel. De Gregorio).


 
LA CONTESTAZIONE DELL'ADDEBITO DISCIPLINARE PUO' ESSERE EFFETTUATA ANCHE MEDIANTE IL RICHIAMO AD ATTI DI UN PROCEDIMENTO PENALE - Che siano a conoscenza dell'incolpato (Cassazione Sezione Lavoro n. 18589 del 22 settembre 2016, Pres. Macioce, Rel. Napoletano).


 
TERMINE PER LA CONTESTAZIONE DELL'ADDEBITO DISCIPLINARE AL PUBBLICO IMPIEGATO - Decorre dall'arrivo della notizia dell'infrazione all'ufficio competente e al responsabile della struttura (Cassazione Sezione Lavoro n. 18517 del 21 settembre 2016, Pres. Macioce, Rel. Torrice).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 81 - 90 di 607

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca