Home arrow LAVORO arrow Fatto e diritto
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Fatto e diritto:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Fatto e diritto



IN CASO DI RIDUZIONE DEL PERSONALE L'IMPRENDITORE NON DEVE LIMITARSI A MERE CONSULTAZIONI, MA E' TENUTO A SVOLGERE UNA VERA E PROPRIA TRATTATIVA CON I SINDACATI - In base alla legge n. 223/91 (Cassazione Sezione Lavoro n. 6959 del 20 marzo 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Marotta).


 
NEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE L'INCOLPATO HA DIRITTO DI PRENDERE VISIONE DELLA DOCUMENTAZIONE SU CUI SI FONDA L'ADDEBITO - Se ciò sia necessario per un'adeguata difesa (Cassazione Sezione Lavoro n. 6337 del 13 marzo 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Balestrieri).


 
IL PUBBLICO DIPENDENTE ADIBITO ABITUALMENTE A INCARICHI DI REGGENZA DI LUNGA DURATA HA DIRITTO ALLE DIFFERENZE DI RETRIBUZIONE PER LE MANSIONI SUPERIORI SVOLTE - In base all'art. 36 Cost. Rep. (Cassazione Sezione Lavoro n. 5550 del 6 marzo 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Venuti).


 
IL PASSAGGIO A VIE DI FATTO FRA DUE DIPENDENTI IN AZIENDA NON E' DI PER SE' SUFFICIENTE A LEGITTIMARE IL LICENZIAMENTO - Anche se la sanzione è prevista dal contratto collettivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 5280 del 4 marzo 2013, Pres. Lamorgese, Rel. Tria).


 
PER OTTENERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO DA PERDITA DI CHANCE IL LAVORATORE DEVE FORNIRE ELEMENTI DI PROVA IN ORDINE ALLA CONCRETA PROBABILITA' DI OTTENIMENTO DI UN RISULTATO - Vanificata dalla condotta del datore di lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 5138 del 1 marzo 2013, Pres. Roselli, Rel. Venuti).


 
GLI AMMINISTRATORI DI UN ENTE PUBBLICO CHE AFFIDANO LA REDAZIONE DI UN PARERE A LEGALI ESTERNI, PAGANDO IL RELATIVO COMPENSO, POSSONO ESSERE CONDANNATI AL RISARCIMENTO DEL DANNO ERARIALI - Giurisdizione della Corte dei Conti (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 4283 del 21 febbraio 2013, Pres. Vittoria, Rel. Chiarini).


 
IN CASO DI DEMANSIONAMENTO IL GIUDICE DEVE CONSIDERARE L'INTERA VICENDA - Senza obliterare elementi decisivi (Cassazione Sezione Lavoro n. 3668 del 14 febbraio 2013, Pres. Stile, Rel. Tria).


 
UN'ASSENZA DI CIRCA TRE ORE PUO' ESSERE RITENUTA NON SUFFICIENTE A GIUSTIFICARE IL LICENZIAMENTO - Ove non abbia causato disfunzioni (Cassazione Sezione Lavoro n. 3179 dell'11 febbraio 2013, Pres. Coletti De Cesare, Rel. D'Antonio).


 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 Pross. > Fine >>

Risultati 171 - 179 di 179

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca