Home arrow INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Informazione e comunicazione:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.


LA RIPARAZIONE PECUNIARIA PER IL REATO DI DIFFAMAZIONE È DOVUTA ANCHE DALL'EDITORE - In base all'art. 11 della legge 8.2.1948 n. 47 (Cassazione Sezione Terza Civile n. 21366 del 10 novembre 2004, Pres. Fiduccia, Rel. Travaglino).


 
LA PUBBLICAZIONE SU UN PERIODICO DI UN'INTERROGAZIONE PRESENTATA DA UN CONSIGLIERE PROVINCIALE NON È PUNIBILE ANCHE SE IL SUO CONTENUTO È OGGETTIVAMENTE DIFFAMATORIO - Perché rientra nell'esercizio del diritto di cronaca (Cassazione Sezione Terza Civile n. 20783 del 27 ottobre 2004, Pres. Duva, Rel. Limongelli).


 
LE ATTIVITÀ DI ISPEZIONE, DIVULGAZIONE, CRITICA E DENUNCIA POLITICA SVOLTE DAI MEMBRI DEL PARLAMENTO, CHE SECONDO LA LEGGE 20 GIUGNO 2003 N. 140, SONO INSINDACABILI, ANCHE SE SVOLTE AL DI FUORI DELLE CAMERE, DEVONO COMUNQUE RISULTARE IN CONNESSIONE CON L'ESERCIZIO DI FUNZIONI PARLAMENTARI - Esclusa qualsiasi forma di privilegio personale (Corte Costituzionale n. 120 del 16 aprile 2004, Pres. Zagrebelsky, Red. Mezzanotte e Capotosti).


 
LA TRASMISSIONE TELEVISIVA DEL PROCESSO A CARICO DI UN PEDOFILO PUÒ NUOCERE ALLO SVILUPPO PSICHICO E MORALE DEI MINORI - Se ne emergono fatti particolarmente drammatici (Cassazione Sezione Prima Civile n. 6759 del 6 aprile 2004, Pres. Losavio, Rel. Di Palma).


 
LA PRESCRIZIONE IN SETTE ANNI E MEZZO DELL'ILLECITO DISCIPLINARE DEL GIORNALISTA DEVE ESSERE RITENUTA CONFORME ALLA COSTITUZIONE - In applicazione del principio della durata ragionevole del processo (Cassazione Sezione Terza Civile n. 19299 del 17 dicembre 2003, Pres. Nicastro Rel. Lupo).


 
LA PRESCRIZIONE IN SETTE ANNI E MEZZO DELL'ILLECITO DISCIPLINARE DEL GIORNALISTA DEVE ESSERE RITENUTA CONFORME ALLA COSTITUZIONE - In applicazione del principio della durata ragionevole del processo (Cassazione Sezione Terza Civile n. 19299 del 17 dicembre 2003, Pres. Nicastro Rel. Lupo).


 
L'AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO RILEVA LA NECESSITÀ DI PORRE TERMINE ALL'ATTUALE SITUAZIONE DI CONCENTRAZIONE NEL SETTORE RADIOTELEVISIVO - Nella relazione annuale si richiama il parere negativo espresso sul disegno di legge Gasparri.


 
L'EMITTENTE TELEVISIVA RISPONDE DELLA VIOLAZIONE DEL DIRITTO DI AUTORE PER L'UTILIZZAZIONE ILLEGITTIMA DI UN'OPERA MUSICALE IN UNO SPOT PUBBLICITARIO - Insieme all'inserzionista e al concessionario della pubblicità (Cassazione Sezione Prima Civile n. 8597 del 29 maggio 2003, Pres. Saggio, Rel. Marziale).


 
ANCHE LA PERSONA NON NOTA HA DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO PER VIOLAZIONE DEL DIRITTO ALLA RISERVATEZZA - Ma deve provare il pregiudizio subito (Cassazione Sezione Lavoro n. 4366 del 25 marzo 2003, Pres. Saggio, Rel. Berruti).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 91 - 100 di 175

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca