Home arrow INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Informazione e comunicazione:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.


LA LEGISLAZIONE ITALIANA IN MATERIA DI EMITTENZA TELEVISIVA NON E' COMPATIBILE CON LA NORMATIVA DELL'UNIONE EUROPEA - In particolare con l'art. 49 CE che garantisce la libera prestazione di servizi (Corte Europea, Quarta Sezione, sentenza del 31 gennaio 2008, Presidente e Relatore Lenaerts).


 
ANCHE UNA NOTIZIA NON DIFFAMATORIA PUO' LEDERE L'IDENTITA' PERSONALE - La sanzione può essere costituita dalla pubblicazione della sentenza (Cassazione Sezione Terza Civile n. 2375 del 31 gennaio 2008, Pres. Di Nanni, Rel. Talevi).


 
IL RISARCIMENTO DEL DANNO MORALE PUO' ESSERE DETERMINATO SOLO IN VIA EQUITATIVA - La valutazione spetta al giudice del merito (Cassazione Sezione Terza Civile n. 25171 del 3 dicembre 2007, Pres. Trifone, Rel. Levi).


 
LA SATIRA E' UN DIRITTO SOGGETTIVO TUTELATO DALL'ART. 21 DELLA COSTITUZIONE - Ha la funzione di esercitare, con l'ironia e il sarcasmo, un controllo nei confronti dei poteri di qualunque natura (Cassazione Sezione Terza Civile n. 23314 dell'8 novembre 2007, Pres. Nicastro, Rel. Durante).


 
UNA PERSONA PUÒ RITENERSI DIFFAMATA A MEZZO STAMPA ANCHE SE IL SUO NOME NON È ESPRESSAMENTE MENZIONATO NELL'ARTICOLO -   L'identificazione può desumersi dalle circostanze narrate (Cassazione Sezione Terza Civile n. 17180 del 6 agosto 2007, Pres. Nicastro, Rel. Spirito).


 
I GIORNALI SONO I CANI DA GUARDIA DELLA DEMOCRAZIA E DELLE ISTITUZIONI - Anche giudiziarie (Cassazione Sezione Quinta Penale n. 25138 del 2 luglio 2007, Pres. Calabrese, Rel. Di Tomassi).


 
IL REATO DI DIFFAMAZIONE A MEZZO STAMPA PUÒ ESSERE COMMESSO MEDIANTE LA DISTRIBUZIONE DI VOLANTINI - Anche se non rechino l'indicazione "comunicato stampa" (Cassazione Sezione Terza Civile n. 13089 del 5 giugno 2007, Pres. Preden, Rel. Finocchiaro).


 
IL REATO DI DIFFAMAZIONE PUÒ ESSERE CONSUMATO ANCHE MEDIANTE LA PRESENTAZIONE DI UNA QUERELA - Ove contenga affermazioni lesive della reputazione di un soggetto (Cassazione Sezione Terza Civile n. 13027 del 4 giugno 2007, Pres. Vittoria, Rel. Vivaldi).


 
UNA SOCIETÀ HA DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO NON PATRIMONIALE PER LESIONE DELLA SUA IMMAGINE - In misura da determinarsi equitativamente (Cassazione Sezione Terza Civile n. 12929 del 4 giugno 2007, Pres. Di Nanni, Rel. Frasca).


 
L'OCCULTAMENTO DI FATTI SIGNIFICATIVI PUÒ ATTRIBUIRE PORTATA DIFFAMATORIA ALLA CRONACA GIORNALISTICA - In quanto altera la verità (Cassazione Sezione Terza Civile n. 11259 del 16 maggio 2007, Pres. Preden, Rel. Filadoro).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 61 - 70 di 175

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca