Home arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Giudici avvocati e processi:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.


UTILIZZABILITÀ NEL GIUDIZIO CIVILE DELLE PROVE RACCOLTE IN SEDE PENALE - Esse devono però essere sottoposte ad autonomo e non superficiale vaglio critico (Cassazione Sezione Lavoro n. 653 del 23 gennaio 1999, Pres. Rapone, Rel. Amoroso).


 
VALORE PROBATORIO DEI VERBALI REDATTI DAGLI ISPETTORI DEL LAVORO - Varia a seconda dei contenuti (Cassazione Sezione Lavoro n. 655 del 23 gennaio 1999, Pres. Sommella, Rel. Prestipino).


 
NOTIFICAZIONE PER POSTA DI ATTI GIUDIZIARI A UNA PERSONA GIURIDICA - Può essere eseguita anche mediante consegna al portiere (Cassazione Sezione Lavoro n. 548 del 21 gennaio 1999, Pres. Buccarelli, Rel. Celentano).


 
NON È IN CONTRASTO CON LA COSTITUZIONE LA POSSIBILITÀ PER IL PRATICANTE AVVOCATO DI ESERCITARE, PER NON PIÙ DI SEI ANNI, IL PATROCINIO DAVANTI ALLA PRETURA - L'attività rientra nel tirocinio professionale e non configura una deroga alla regola dell'esame di Stato per l'abilitazione alla professione (Corte Cost. n. 5 del 21 gennaio 1999, Pres. Granata, Red. Santosuosso).


 
CONDANNA DEL DATORE DI LAVORO AL RISARCIMENTO DEL DANNO PER LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO - Costituisce titolo esecutivo anche se non specifica in cifre l'importo dovuto (Cassazione Sezione Lavoro n. 478 del 19 gennaio 1999, Pres. Trezza, Rel. De Matteis).


 
FINALITÀ DELL'INTERROGATORIO LIBERO DELLE PARTI NEL PROCESSO DEL LAVORO - Non costituisce mezzo di prova, ma può essere utilizzato, con valutazione discrezionale, dal giudice per la formazione del suo convincimento (Cassazione Sezione Lavoro n. 430 del 18 gennaio 1999, Pres. Buccarelli, Rel. Stile).


 
INUTILIZZABILITÀ, COME PROVE, DELLE REGISTRAZIONI FONO-GRAFICHE IN CASO DI CONTESTAZIONE - Non è ammessa la consulenza tecnica (Cassazione Sezione Lavoro n. 12715 del 28 dicembre 1998, Pres. Lanni, Rel. Spanò).


 
LE SENTENZE DEL GIUDICE DI PACE EMESSE SU CAUSE DI VALORE NON ECCEDENTE I DUE MILIONI SONO IMPUGNABILI SOLO CON IL RICORSO PER CASSAZIONE - Anche se il giudice si sia limitato a pronunciare sulla competenza (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 12542 del 14 dicembre 1998, Pres. Sgroi, Rel. Finocchiaro).


 
PER I CREDITI DI LAVORO MATURATI ENTRO IL 31 DICEMBRE 1994 IL RITARDO NEL PAGAMENTO COMPORTA IL CUMULO DEGLI INTERESSI CON LA RIVALUTAZIONE MONETARIA - Dal 1 gennaio 1995 vige il divieto di cumulo (Cassazione Sezione Lavoro n. 12523 del 12 dicembre 1998, Rel. Buccarelli, Rel. Evangelista).


 
OMESSA QUANTIFICAZIONE, MEDIANTE CONTEGGI, DELLE SOMME RICHIESTE E MANCATA INDICAZIONE DEI NOMI DEI TESTIMONI NEL RICORSO INTRODUTTIVO DI UNA CAUSA DI LAVORO - Non comportano la nullità del ricorso (Cassazione Sezione Lavoro n. 12019 del 26 novembre 1998, Pres. De Tommaso, Rel. Stile).


 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 Pross. > Fine >>

Risultati 501 - 510 di 531

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca