Home arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Giudici avvocati e processi:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI




articoli archiviati per il 2009


NEL RICORSO PER CASSAZIONE L'ESPOSIZIONE DEI FATTI DI CAUSA DEVE CONSENTIRE LA COGNIZIONE DELLE VARIE VICENDE DEL PROCESSO - In base all'art. 366 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Tributaria Civile n. 4753 del 27 febbraio 2009, Pres. Miani Canevari, Rel. Scarano).


 
NEL PROCESSO DEL LAVORO LE DICHIARAZIONI RESE DALLA PARTE NELL'INTERROGATORIO LIBERO NON COSTITUISCONO PROVA PIENA - Il giudice può omettere di considerarle (Cassazione Sezione Lavoro n. 4667 del 26 febbraio 2009, Pres. Ianniruberto, Rel. Stile).


 
L'UFFICIO DEL LAVORO PUO' UTILIZZARE COME PROVA LE TESTIMONIANZE DEI DIPENDENTI DI UN'AZIENDA NEL GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE DA ESSA PROMOSSO CONTRO UN'ORDINANZA INGIUNZIONE - La dipendenza non comporta incapacità a deporre (Cassazione Sezione Lavoro n. 4651 del 26 febbraio 2009, Pres. Sciarelli, Rel. Cuoco).


 
LA NOTIFICAZIONE DELL'IMPUGNAZIONE PRESSO IL PROCURATORE DELLA CONTROPARTE PUO' ESSERE RINNOVATA, CON RIMESSIONE IN TERMINI, NEL CASO CHE L'ESITO NEGATIVO NON SIA IMPUTABILE AL NOTIFICANTE - In base all'art. 330 cod. proc. civ. (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 3960 del 19 febbraio 2009, Pres. Carbone, Rel. Oddo).


 
UNA LETTERA CONTENENTE INFORMAZIONI RELATIVE AD UNA PERSONA PUO' ESSERE PRODOTTA IN GIUDIZIO, SENZA IL CONSENSO DELL'INTERESSATO, SOLO PER FAR VALERE UN DIRITTO - In base alle legge n. 675 del 1996 (Cassazione Sezione Terza Civile n. 3358 dell'11 febbraio 2009, Pres. Di Nanni, Rel. Amatucci).


 
SPETTA AL GIUDICE ORDINARIO DECIDERE SUI RIMBORSI DI SPESE SANITARIE SOSTENUTE ALL'ESTERO - Anche nei casi in cui non sussistano situazioni di eccezionale gravità ed urgenza (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 2867 del 6 febbraio 2009, Pres. Mattone, Rel. Amatucci).


 
PER IL TEST HIV E' NECESSARIO IL CONSENSO DEL PAZIENTE - Il suo diritto alla preventiva informazione non viene meno per necessità cliniche (Cassazione Sezione Terza Civile n. 2468 del 30 gennaio 2009, Pres. Di Nanni, Rel. Lanzillo).


 
LA DENUNCIA DI UN REATO PERSEGUIBILE D'UFFICIO NON E' FONTE DI RESPONSABILITA' PER DANNI SE IL DENUNCIATO VIENE ASSOLTO - Tranne che nel caso di calunnia (Cassazione Sezione Terza Civile n. 1961 del 27 gennaio 2009, Pres. Di Nanni, Rel. Urban).


 
I REQUISITI DEGLI INDIZI IN BASE AI QUALI PUO' RITENERSI SUSSISTENTE UN REATO - In base all'art. 192 cod. proc. pen. (Cassazione Sezione Seconda Penale n. 3672 del 27 gennaio 2009, Pres. Grassi, Rel. Capozzi).


 
I CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELL'EQUA RIPARAZIONE PER IRRAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO - Devono essere rispettati i parametri stabiliti dalla Corte Europea (Cassazione Sezione Prima Civile n. 402 del 12 gennaio 2009, Pres. Adamo, Rel. Salvato).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 61 - 70 di 70

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca