Home arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Giudici avvocati e processi:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI




articoli archiviati per il 2009


AL MAGISTRATO RESPONSABILE DI GRAVI E REITERATI RITARDI NEL DEPOSITO DELLE SENTENZE E' APPLICABILE LA SANZIONE DELLA RIMOZIONE - Per lesione del prestigio dell'Ordine giudiziario (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 8615 dell'8 aprile 2009, Pres. Vittoria, Rel. Di Celso).


 
ANCHE I MAGISTRATI AMMINISTRATIVI E CONTABILI HANNO IL DIRITTO DI ESSERE DIFESI DA UN AVVOCATO DEL LIBERO FORO NEI PROCEDIMENTI DISCIPLINARI - A garanzia della loro indipendenza (Corte Costituzionale sentenza n. 87 del 27 marzo 2009, Pres. Maddalena, Red. Cassese).


 
LE CONTROVERSIE SULL'INSEGNAMENTO DI SOSTEGNO PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DEVONO ESSERE DECISE DAL GIUDICE AMMINISTRATIVO - Ove si contesti la congruità dell'intervento (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 7103 del 25 marzo 2009, Pres. Carbone, Rel. Amatucci).


 
NEL PROCESSO DEL LAVORO IL DEPOSITO TARDIVO DEI DOCUMENTI E' INAMMISSIBILE - Tranne che la tardività sia giustificata dal tempo della formazione o dagli sviluppi della vicenda processuale (Cassazione Sezione Lavoro n. 6969 del 23 marzo 2009, Pres. Mattone, Rel. Mammone).


 
L'ECCEZIONE DI PRESCRIZIONE SOLLEVATA IN UNA MEMORIA DEPOSITATA TARDIVAMENTE DEVE RITENERSI PRECLUSA - Per inosservanza del termine di decadenza (Cassazione Sezione Lavoro n. 6914 del 20 marzo 20 marzo 2009, Pres. Sciarelli, Rel. Meliadò).


 
LA MANCANZA, NELLA MOTIVAZIONE DELLA SENTENZA, DELLA ESPOSIZIONE DEI FATTI RILEVANTI E DELLO SVOLGIMENTO DEL PROCESSO PUO' COSTITUIRE MOTIVO DI NULLITA' - Allorché l'omissione impedisca totalmente di individuare le circostanze poste a base della decisione (Cassazione Sezione Lavoro n. 6683 del 19 marzo 2009, Pres. Mercurio, Rel. Picone).


 
LA COSTITUZIONE DEL CONVENUTO E' VALIDA ANCHE SE AVVIENE A MEZZO DI COMPARSA DI RISPOSTA SPEDITA PER POSTA AL CANCELLIERE - Gli effetti decorrono dal ricevimento dell'atto (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 5160 del 4 marzo 2009, Pres. Mattone, Rel. Toffoli).


 
RIENTRA NEI POTERI DEL GIUDICE DEL LAVORO DISPORRE MISURE DI SICUREZZA A TUTELA DEL PERSONALE FERROVIARIO - In base all'art. 2087 cod. civ. (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 5163 del 4 marzo 2009, Pres. Vittoria, Rel. Morcavallo).


 
L'AMMISSIONE D'UFFICIO DEI MEZZI DI PROVA NEL PROCESSO DEL LAVORO NON HA CARATTERE DISCREZIONALE - Costituisce un potere-dovere (Cassazione Sezione Lavoro n. 5081 del 3 marzo 2009, Pres. Ianniruberto, Rel. Napoletano).


 
IL RICORSO IN CASSAZIONE PER MANCATA AMMISSIONE DI MEZZI DI PROVA DEVE ESSERE MOTIVATO CON RIFERIMENTO ALLA LORO RILEVANZA - Specificandone le ragioni (Cassazione Sezione Lavoro n. 5025 del 2 marzo 2009, Pres. Sciarelli, Rel. Curcuruto).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 51 - 60 di 70

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca