Home arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Giudici avvocati e processi:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI




articoli archiviati per il 2009


NEL RICORSO IN CASSAZIONE PER L'ACCERTAMENTO PREGIUDIZIALE SULL'EFFICACIA VALIDITA' ED INTERPRETAZIONE DEI CONTRATTI COLLETTIVI NON E' NECESSARIA LA FORMULAZIONE DEI QUESITI DI DIRITTO - In base all'art. 366 bis cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 14919 del 25 giugno 2009, Pres. Mattone, Rel. Vidiri).


 
IL GIUDICE PUO' FONDARE LA SUA DECISIONE ANCHE SU UNA CONSULENZA TECNICA STRAGIUDIZIALE - Con adeguata motivazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 14842 del 24 giugno 2009, Pres. Roselli, Rel. Lamorgese).


 
LE NORME PROCESSUALI DEVONO ESSERE INTERPRETATE RAZIONALMENTE - In correlazione con il principio costituzionale del giusto processo (Cassazione Sezione Terza Civile n. 14528 del 22 giugno 2009, Pres. Senese, Rel. Amatucci).


 
L'OFFESA ALL'ONORE E AL DECORO DELLA CONTROPARTE, NEGLI SCRITTI DIFENSIVI, COMPORTA L'OBBLIGO DI RISARCIRE IL DANNO NELLA SOLA IPOTESI IN CUI LE ESPRESSIONI OFFENSIVE NON ABBIANO ALCUNA RELAZIONE CON L'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI DIFESA - In base all'art. 89 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Terza Civile n. 14552 del 22 giugno 2009, Pres. Varrone, Rel. Filadoro).


 
NELL'APPLICAZIONE DI UNA SANZIONE DISCIPLINARE A UN MAGISTRATO SI DEVE TENER CONTO SIA DELLA GRAVITA' DEI FATTI CHE DELL'INTENSITA' DELL'ELEMENTO PSICOLOGICO - Con specifico riferimento a tutte le circostanze del caso concreto. (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 13895 del 15 giugno 2009, Pres. Vittoria, Rel. Felicetti).


 
L'OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO DELLA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA PER LA MANCATA AMMISSIONE DI UN CREDITO DI LAVORO VA PROPOSTA CON RITO ORDINARIO - In quanto azione tipica del fallimento (Cassazione Sezione Lavoro n. 13719 del 12 giugno 2009, Pres. Roselli, Rel. Lamorgese).


 
L'INDICAZIONE, NEL RICORSO PER CASSAZIONE, DELLE NORME CHE SI RITENGANO VIOLATE NON COSTITUISCE UN REQUISITO AUTONOMO ED IMPRESCINDIBILE - Ai fini dell'ammissibilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 12721 del 1 giugno 2009, Pres. De Luca, Rel. Cuoco).


 
UTILIZZABILITA' DI INTERCETTAZIONI TELEFONICHE, ESEGUITE IN SEDE PENALE, NEL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE A CARICO DI UN MAGISTRATO - Ai fini dell'adozione della misura cautelare del trasferimento d'ufficio (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 12717 del 29 maggio 2009, Pres. Vittoria, Rel. Amoroso).


 
LA NOTIFICAZIONE DELLA SENTENZA PUO' ESSERE ESEGUITA ALLA PARTE PRESSO IL PROCURATORE COSTITUITO - In base all'art. 170 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 10871 del 12 maggio 2009, Pres. Battimiello, Rel. Zappia).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 31 - 40 di 70

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca