Home arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Giudici avvocati e processi:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI




articoli archiviati per il 2000


L'IMPIEGO OCCASIONALE, DA PARTE DEL MAGISTRATO, IN UN'INDAGINE PENALE, DI PERSONALE DEI SERVIZI, ANCHE SE NON CONSENTITO DALLA PROCEDURA, NON CONFIGURA NECESSARIAMENTE UN ILLECITO DISCIPLINARE - Non tutte le irregolarità sono tali da compromettere il prestigio dell'ordine giudiziario (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 1052 del 1 ottobre 2000 Pres. Vessia, Rel. Corona).


 
GIURISDIZIONE DEL GIUDICE ORDINARIO IN MATERIA DI PUBBLICO IMPIEGO PER IL PERIODO SUCCESSIVO AL 30 GIUGNO 1998 - Anche nel caso di comportamenti illeciti dell'amministrazione, iniziati in precedenza (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 553 del 9 agosto 2000, Pres. Vela, Rel. Miani Canevari).


 
GLI ERRORI DEL MAGISTRATO NELL'INTERPRETAZIONE DELLA LEGGE POSSONO DAR LUOGO ALL'APPLICAZIONE DI SANZIONI DISCIPLINARI - Quando rivelino scarsa ponderazione, approssimazione, frettolosità o limitata diligenza (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 538 del 4 agosto 2000, Pres. Panzarani, Rel. Corona).


 
L'ECCESSO DI VELOCITÀ ACCERTATO CON L'AUTOVELOX DEVE ESSERE IMMEDIATAMENTE CONTESTATO AL TRASGRESSORE – CIÒ È POSSIBILE MEDIANTE UNA PATTUGLIA APPOSTATA A DISTANZA DALL'APPARECCHIO E AVVERTITA VIA RADIO - La mancata contestazione comporta l'invalidità della sanzione, tranne che nei casi di impossibilità (Cassazione Sezione Terza Civile n. 10107 del 2 agosto 2000, Pres. Sommella, Rel. Trifone).


 
IL MAGISTRATO HA L'OBBLIGO DEONTOLOGICO DI COMUNICARE AL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA CHE SUA MOGLIE ESERCITA L'ATTIVITÀ DI AVVOCATO NELLA CITTÀ DOVE EGLI SVOLGE LE SUE FUNZIONI - Anche se per l'ordinamento giudiziario non sussiste una causa di incompatibilità (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 509 del 20 luglio 2000, Pres. Vessia, Rel. Vitrone).


 
ILLEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE DELLA GIURISDIZIONE ESCLUSIVA ATTRIBUITA AI TRIBUNALI AMMINISTRATIVI IN MATERIA DI PUBBLICI SERVIZI - Ristabilita la giurisdizione ordinaria anche per le controversie promosse dai cittadini nei confronti delle ASL per far valere il loro diritto all'assistenza (Corte Costituzionale n. 292 del 17 luglio 2000, Pres. Mirabelli, Red. Bile).


 
I DECRETI INGIUNTIVI PER IL PAGAMENTO DI CREDITI DI LAVORO POSSONO ESSERE RICHIESTI AL GIUDICE SENZA IL PREVIO TENTATIVO DI CONCILIAZIONE DAVANTI ALL'UFFICIO DEL LAVORO - Per le particolari caratteristiche del procedimento monitorio (Corte Costituzionale n. 276 del 13 luglio 2000, Pres. Mirabelli, Red. Bile).


 
NELLE CAUSE DI LAVORO IL COLLEGIO DEL TRIBUNALE PUÒ COMPRENDERE UN MAGISTRATO ONORARIO - Il giudice del lavoro non è un organo "specializzato" (Cassazione Sezione Lavoro n. 8838 del 1 luglio 2000, Pres. Amirante, Rel. Amoroso).


 
L'AVVOCATO PUÒ ESSERE RITENUTO RESPONSABILE DEL REATO DI FAVOREGGIAMENTO PERSONALE PER IL SUO CLIENTE - Se altera le prove per sviare le indagini della polizia o del giudice (Cassazione Sezione Sesta Penale n. 7270 del 20 giugno 2000, Pres. Trojano, Est. Colla).


 
L'INTERCETTAZIONE DI UNA CONVERSAZIONE TELEFONICA O AMBIENTALE ESEGUITA DA UNO DEI DUE INTERLOCUTORI ALL'INSAPUTA DELL'ALTRO PUÒ ESSERE UTILIZZATA NEL PROCESSO PENALE A SUPPORTO DI UNA DEPOSIZIONE TESTIMONIALE - Non però nel caso che sia stata eseguita per incarico della Polizia, senza la prescritta autorizzazione (Cassazione Sezione V Penale n. 6947 del 12 giugno 2000, Presidente Lacanna, Rel. Marasca).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Pross. > Fine >>

Risultati 11 - 20 di 28

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca