Home arrow FAMIGLIA
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Famiglia:
 
2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
FAMIGLIA




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.


GLI ACCORDI IN SEDE DI SEPARAZIONE NON POSSONO IMPLICARE RINUNCIA ALL'ASSEGNO DI DIVORZIO - Non è applicabile l'art. 5 della legge n. 898 del 1970 (Cassazione Sezione Prima Civile n. 23908 dell'11 novembre 2009, Pres. Luccioli, Rel. Felicetti).


 
I NONNI NON SONO LEGITTIMATI A INTERVENIRE IN UN GIUDIZIO DI SEPARAZIONE FRA I GENITORI DEI LORO NIPOTI - Anche se la legge ha valorizzato il loro ruolo (Cassazione Sezione Prima Civile n. 22081 del 16 ottobre 2009, Pres. Luccioli, Rel. Dogliotti).


 
L'EDUCAZIONE E' FATTA NON SOLO DI PAROLE, MA ANCHE E SOPRATTUTTO DI COMPORTAMENTI - E di presenza accanto ai figli (Cassazione Sezione Terza Civile n. 18804 del 28 agosto 2009, Pres. Varrone, Rel. Lanzillo).


 
LE CONDIZIONI DELLA SEPARAZIONE CONIUGALE POSSONO ESSERE MODIFICATE PER LA SOPRAVVENIENZA DI FATTI NUOVI - In base all'art. 156 cod. civ. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 14093 del 17 giugno 2009, Pres. Luccioli, Rel. Panzani).


 
IN CASO DI SEPARAZIONE LA PROLE HA DIRITTO AD UN MANTENIMENTO TALE DA GARANTIRE UN TENORE DI VITA ANALOGO A QUELLO PRECEDENTE - In base all'art. 147 cod. civ. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 11538 del 19 maggio 2009, Pres. Vitrone, Rel. Giancola).


 
SPETTA AL MEDICO DECIDERE IL NUMERO DI EMBRIONI DA IMPIANTARE PER LA PROCREAZIONE ASSISTITA - La limitazione a tre è contraria alla Costituzione (Corte Costituzionale, sentenza n. 151 dell'8 maggio 2009, Pres. Amirante, Red. Finocchiaro).


 
IL RIFIUTO DI SOTTOPORSI AD ACCERTAMENTI EMATOLOGICI PUO' COSTITUIRE PROVA SUFFICIENTE AI FINI DELL'ACCERTAMENTO DELLA PATERNITA' NATURALE - In base all'art. 116 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 10585 dell'8 maggio 2009, Pres. Luccioli, Rel. Schirò).


 
L'AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO OFFRE UNO STRUMENTO DI ASSISTENZA CHE LIMITA IL SACRIFICIO DELLA CAPACITA' DI AGIRE - In base all'art. 3 della legge 9 gennaio 2004 n. 6 (Cassazione Sezione Prima Civile n. 9628 del 22 aprile 2009, Pres. Luccioli, Rel. Panzani).


 
LA PENSIONE DI REVERSIBILITA' SPETTA ANCHE AL CONIUGE SEPARATO PER COLPA O CON ADDEBITO - Dopo la sentenza della Corte Costituzionale n. 286 del 1987 (Cassazione Sezione Lavoro n. 4555 del 25 febbraio 2009, Pres. Roselli, Rel. De Renzis).


 
NON E' CONTRARIA ALL'ORDINE PUBBLICO LA DICHIARAZIONE DI NULLITA' DEL MATRIMONIO CONCORDATARIO PER ESCLUSIONE DEL "BONUM PROLIS" - Anche se, per il codice civile, la procreazione non rientra fra i doveri dei coniugi (Cassazione Sezione Prima Civile n. 814 del 15 gennaio 2009, Pres. Luccioli, Rel. Fioretti).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 11 - 20 di 164

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca