Home arrow GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Giudici avvocati e processi:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI




articoli archiviati per il 2009


L'OBBLIGO DI CORRETTEZZA COSTITUISCE UN AUTONOMO DOVERE GIURIDICO, ANCHE NEI RAPPORTI TRA AVVOCATI - In base all'art. 2 Cost. e alla legge professionale (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 27214 del 23 dicembre 2009, Pres. Vittoria, Rel. Finocchiaro).


 
GLI AMMINISTRATORI DELLA RAI POSSONO ESSERE CHIAMATI A RISPONDERE DI DANNO ERARIALE - Davanti alla Corte dei Conti (Corte Suprema di Cassazione Sezioni Unite Civili n. 27092 del 22 dicembre 2009, Pres. Carbone, Rel. Bucciante).


 
COSTITUISCE ILLECITO DISCIPLINARE PER IL MAGISTRATO LA SEGNALAZIONE RIVOLTA AD UN COLLEGA AL FINE DI INFLUIRE SULL'ESITO DI UN PROCESSO - Anche se motivata con la necessità di correggere un errore giudiziario (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 26826 del 21 dicembre 2009, Pres. Vittoria, Rel. Finocchiaro).


 
UN PROVVEDIMENTO DI RINVIO, EMESSO FUORI UDIENZA, E' EFFICACE SOLO SE COMUNICATO DALLA CANCELLERIA A TUTTE LE PARTI - Se ciò non avviene, resta ferma l'udienza originariamente stabilita (Cassazione Sezione Lavoro n. 26360 del 16 dicembre 2009, Pres. Roselli, Rel. Di Nubila).


 
NELLE CAUSE DI LAVORO IN GRADO DI APPELLO E' LEGITTIMA LA SOSTITUZIONE DEL GIUDICE RELATORE - Sino all'udienza di discussione (Cassazione Sezione Lavoro n. 25229 del 30 novembre 2009, Pres. Sciarelli, Rel. Zappia).


 
L'EQUA RIPARAZIONE PER LA DURATA IRRAGIONEVOLE DI UN GIUDIZIO SPETTA ANCHE NEL CASO DI CONTROVERSIE SERIALI - Per l'ansia e il patema d'animo (Cassazione Sezione Prima Civile n. 25244 del 30 novembre 2009, Pres. Adamo, Rel. Giusti).


 
NEL PROCESSO DEL LAVORO SOLO LE ECCEZIONI CONSISTENTI NEL FAR VALERE UN CONTRODIRITTO DEVONO ESSERE SOLLEVATE NEL GIUDIZIO DI PRIMO GRADO - E sono precluse in appello (Cassazione Sezione Lavoro n. 25230 del 30 novembre 2009, Pres. Sciarelli, Rel. Zappia).


 
LA SOSPENSIONE FERIALE DEI TERMINI PROCESSUALI NON SI APPLICA PER LE CONTROVERSIE RELATIVE AI CREDITI DI LAVORO IN SEDE FALLIMENTARE - Anche se sono trattate con il rito ordinario (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 24665 del 24 novembre 2009, Pres. Carbone, Rel. Salvago).


 
IL DANNO MORALE SUBITO DAL CONGIUNTO DELLA VITTIMA DI UN REATO E' PRESUMIBILE - Specie nel caso di convivenza (Cassazione Sezione Terza Civile n. 24435 del 19 novembre 2009, Pres. Marrone, Rel. Filadoro).


 
NON E' SUFFICIENTE CHE L'ATTO DI APPELLO CONSENTA DI INDIVIDUARE LE STATUIZIONI CONCRETAMENTE IMPUGNATE - Sono necessarie specifiche argomentazioni a sostegno delle censure (Cassazione Sezione Lavoro n. 23590 del 6 novembre 2009, Pres. Roselli, Rel. Zappia).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 70

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca