Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2006




IL DIRIGENTE NON APICALE INGIUSTAMENTE LICENZIATO HA DIRITTO ALLA REINTEGRAZIONE NEL POSTO DI LAVORO - In base all'art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 27464 del 22 dicembre 2006, Pres. Senese, Rel. D'Agostino).


 
LA LEGGE REGIONALE NON PUÒ ISTITUIRE UNA NUOVA FIGURA PROFESSIONALE - La materia è riservata allo Stato (Corte Costituzionale n. 424 del 19 dicembre 2006, Pres. Bile, Red. Gazzella).


 
L'IMMEDIATEZZA NON È UN REQUISITO DI VALIDITÀ DEL LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO - In relazione al diritto di difesa (Cassazione Sezione Lavoro n. 27101 del 19 dicembre 2006, Pres. Mercurio, Rel. D'Agostino).


 
SONO RISERVATE ALLO STATO SIA L'INDIVIDUAZIONE DELLE FIGURE PROFESSIONALI SIA L'ISTITUZIONE DI NUOVI ALBI - In base all'art. 117 della Costituzione (Corte Costituzionale n. 423 del 19 dicembre 2006, Pres. Bile, Red. Mazzella).


 
QUANDO PER IL CONTRATTO COLLETTIVO NON SIA STABILITA LA SCADENZA, LE PARTI POSSONO FARNE CESSARE UNILATERALMENTE L'EFFICACIA - Mediante disdetta (Cassazione Sezione Lavoro n. 27031 del 18 dicembre 2006, Pres. Mattone, Rel. Di Cerbo).


 
UNA LEGGE REGIONALE NON PUÒ STABILIRE UN OBBLIGO DI CONTRATTAZIONE CON IL SINDACATO - La materia è riservata allo Stato (Corte Costituzionale n. 411 del 14 dicembre 2006, Pres. Basile, Red. Vaccarella).


 
LA MOBILITÀ VOLONTARIA NELL'AMBITO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DÀ LUOGO AD UNA CESSIONE DI CONTRATTO - Ciò impedisce la richiesta, da parte del nuovo datore di lavoro, della firma di un patto di prova. (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 26420 del 12 dicembre 2006, Pres. Nicastro, Rel. De Matteis).


 
L'OPZIONE PER L'INDENNITÀ DI QUINDICI MENSILITÀ IN LUOGO DELLA REINTEGRAZIONE NEL POSTO DI LAVORO PUÒ ESSERE ESERCITATA ANCHE PRIMA DEL DEPOSITO DELLA SENTENZA DI ANNULLAMENTO DEL LICENZIAMENTO - In base all'art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 25210 del 28 novembre 2006, Pres. Sciarelli, Rel. Di Cerbo).


 
GLI EFFETTI DI UN NUOVO CONTRATTO COLLETTIVO CONCERNONO I RAPPORTI DI LAVORO IN ATTO - Non possono modificare diritti acquisiti in precedenza da dipendenti cessati dal servizio (Cassazione Sezione Lavoro n. 25217 del 28 novembre 2006, Pres. Ravagnani, Rel. Picone).


 
IL CONTRATTO COLLETTIVO PUÒ PREVEDERE LA FUNGIBILITÀ FRA MANSIONI DIVERSE DELLA STESSA QUALIFICA, SENZA VIOLARE L'ART. 2103 COD. CIV. - Per necessità di servizio o per favorire l'avvicendamento (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 25033 del 24 novembre 2006, Pres. Carbone, Rel. Amoroso).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 220

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca