Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2005




L'INDENNITÀ DI TRASFERTA RIENTRA NELLA RETRIBUZIONE ORDINARIA QUANDO VIENE CORRISPOSTA AI TRASFERISTI ABITUALI - Perché inerisce strutturalmente alla loro prestazione lavorativa (Cassazione Sezione Lavoro n. 28162 del 20 dicembre 2005, Pres. Ciciretti, Rel. Monaci).


 
LE POSIZIONI LAVORATIVE DIRETTAMENTE CLASSIFICATE DALLA NORMA CONTRATTUALE COLLETTIVA POSSONO INQUADRARSI SOLO NELLE CATEGORIE DA QUESTA INDIVIDUATE - A meno che le mansioni svolte comportino in concreto attività lavorative eccedenti quelle generalmente richieste (Cassazione Sezione Lavoro n. 28151 del 20 dicembre 2005, Pres. Sciarelli, Rel. Maiorano).


 
IL CREDITO DEL LAVORATORE VERSO IL FONDO DI GARANZIA PER IL PAGAMENTO DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO HA NATURA PREVIDENZIALE - Esso non si prescrive nel termine previsto dall'art. 2948 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 27917 del 19 dicembre 2005, Pres. Mileo, Rel. Picone).


 
CON L'ART. 23 DELLA LEGGE N. 56 DEL 1987 È STATA CONFERITA ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI UNA DELEGA IN BIANCO PER L'INDIVIDUAZIONE DI NUOVE IPOTESI DI ASSUNZIONE A TERMINE - Anche non assimilabili a quelle regolate dall'art. 1 della legge n. 230 del 1962 (Cassazione Sezione Lavoro n. 26989 del 7 dicembre 2005, Pres. Ianniruberto, Rel. Vidiri).


 
AI FINI DEL RICONOSCIMENTO DELLA RAPPRESENTANZA IN AZIENDA NON È SUFFICIENTE CHE IL SINDACATO ABBIA SOTTOSCRITTO UN CONTRATTO COLLETTIVO - Occorre un'effettiva partecipazione al processo di formazione dell'accordo (Cassazione Sezione Lavoro n. 26239 del 2 dicembre 2005, Pres. Ciciretti, Rel. Curcuruto).


 
PUÒ CONFIGURARSI COME TRASFERIMENTO DI AZIENDA ANCHE LA CESSIONE DI SINGOLE UNITÀ PRODUTTIVE DEL MEDESIMO COMPLESSO - Purchè abbiano una propria autonomia organizzativa e funzionale (Cassazione Sezione Lavoro n. 26196 del 1 dicembre 2005, Pres. Sciarelli, Rel. Balletti).


 
LE RISULTANZE DEL LIBRO MATRICOLA SUL NUMERO DEI DIPENDENTI POSSONO ESSERE SUPERATE DAL LAVORATORE MEDIANTE PROVE TESTIMONIALI O DOCUMENTALI - Ai fini dell'applicazione dell'art. 18 St. Lav. in caso di licenziamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 25094 del 28 novembre 2005 Pres. Lupi, Rel. Celentano).


 
CON ACCORDO SINDACALE AZIENDALE PUÒ STABILIRSI ANCHE UN SOLO CRITERIO PER LA SCELTA DEL PERSONALE DA COLLOCARE IN MOBILITÀ - Esso può consistere nella vicinanza al pensionamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 25087 del 28 novembre 2005, Pres. Senese, Rel. Miani Canevari).


 
LE ANNOTAZIONI SUL LIBRETTO DI LAVORO E SU QUELLO DI NAVIGAZIONE HANNO IL VALORE DI CONFESSIONE STRAGIUDIZIALE - Come quelle sul modello 01/M presentato annualmente all'INPS (Cassazione Sezione Lavoro n. 25095 del 28 novembre 2005, Pres. Lupi, Rel. Celentano).


 
UNA PATTUIZIONE BILATERALE NON È IDONEA A ESCLUDERE LA COMPUTABILITÀ DELL'ASSEGNO DI SEDE ESTERA NEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO - L'esclusione può essere stabilita solo dal contratto collettivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 24875 del 25 novembre 2005, Pres. Sciarelli, Rel. Figurelli).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 218

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca