Home arrow FAMIGLIA
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Famiglia:
 
2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
FAMIGLIA




articoli archiviati per il 1999


NELL'ACCERTAMENTO DELLO STATO DI ABBANDONO, CHE GIUSTIFICA LA DICHIARAZIONE DI ADOTTABILITA', SI DEVE TENER CONTO DELL'ESIGENZA PRIMARIA CHE IL MINORE CRESCA NELLA FAMIGLIA DI ORIGINE - Eventuali patologie della personalità dei genitori non sono di per sé sufficienti a motivare la decisione (Cassazione Sezione Prima Civile n. 13837 del 10 dicembre 1999, Pres. Senofonte, Rel. Verucci).


 
RIPARTIZIONE DELLA PENSIONE DI REVERSIBILITÀ FRA L'EX CONIUGE E IL CONIUGE SUPERSTITE - Non deve avvenire soltanto in proporzione alla durata dei rispettivi rapporti matrimoniali con il defunto, ma anche in relazione alle condizioni economiche (Corte Costituzionale n. 419 del 4 novembre 1999, Pres. Granata, Red. Mirabelli).


 
IN CASO DI SEPARAZIONE L'ASSEGNO AL CONIUGE SPETTA SE NON SIA IN GRADO DI MANTENERE IL TENORE DI VITA CHE AVEVA DURANTE IL MATRIMONIO - Quando il suo reddito è inferiore a quello dell'altro coniuge (Cassazione Sezione Prima Civile n. 12069 del 27 ottobre 1999, Pres. Sensale, Rel. Risotti)


 
IL CREDO ISLAMICO DEL PADRE NATURALE NON PUÒ COSTITUIRE MOTIVO DI OPPOSIZIONE AL RICONOSCIMENTO DA PARTE SUA DI UNA FIGLIA CITTADINA ITALIANA - La mera diversità di etnia e religione non consente di escludere l'interesse del minore ad essere riconosciuto da entrambi i genitori (Cassazione Sezione Prima Civile n. 12077 del 27 ottobre 1999, Pres. Sensale, Rel. Criscuolo).


 
L'ASSEGNO CORRISPOSTO "UNA TANTUM" IN CASO DI DIVORZIO NON DEVE ESSERE ASSOGGETTATO ALL'IRPEF - Perché non costituisce reddito (Cassazione Sezione Prima Civile n. 11437 del 12 ottobre 1999, Pres. Sgroi, Rel. Di Palma).


 
SCIOGLIMENTO DELLA COMUNIONE LEGALE DEI BENI DEI CONIUGI PER EFFETTO DELLA SEPARAZIONE - Si verifica con il passaggio in giudicato della sentenza o con l'omologazione degli accordi fra i coniugi (Cassazione Sezione Prima Civile n. 11036 del 5 ottobre 1999, Pres. Rocchi, Rel. Luccioli).


 
L'ADOTTABILITA' DEL MINORE PUO' ESSERE DICHIARATA ANCHE QUANDO LA SUA SITUAZIONE DI ABBANDONO NON E' DOVUTA AD UN RIFIUTO INTENZIONALE ED IRREVOCABILE DELL'ADEMPIMENTO DEI DOVERI GENITORIALI DI ASSISTENZA - Il proposito dei genitori di voler riparare alle omissioni e ai comportamenti contrari ai loro doveri va verificato e valutato con le opportune cautele (Cassazione Sezione Prima Civile n. 10809 del 29 settembre 1999, Pres. Senofonte, Rel. Verucci).


 
ABBANDONO DEL DOMICILIO CONIUGALE PER INTOLLERABILITÀ DELLA CONVIVENZA CON I SUOCERI - Può essere ritenuto giustificato (Cassazione Sezione VI Penale n. 11064 del 28 settembre 1999, Pres. Di Noto, Rel. Ciampa).


 
L'OBBLIGO PER IL GENITORE DI MANTENERE IL FIGLIO MAGGIORENNE, IN ATTESA CHE COMPLETI GLI STUDI E DIVENGA AUTOSUFFICIENTE, NON E' PERENNE - Esso può venir meno in caso di comportamento negligente del figlio, come quando, dopo 15 anni di università, egli sia ancora lontano dalla laurea (Cassazione Sezione Prima Civile n. 9109 del 30 agosto 1999, Pres. Sensale, Rel. Reale).


 
CONVIVENZA DELLA MOGLIE SEPARATA CON ALTRO UOMO NELLA CASA CONIUGALE DOPO I PROVVEDIMENTI TEMPORANEI DEL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE - Non consente al giudice di addebitarle, in sentenza, la separazione (Cassazione Sezione Prima Civile n. 7566 del 17 luglio 1999, Pres. Grieco, Rel. Verucci).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 19

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca