Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2003




LA SUBORDINAZIONE PUÒ VERIFICARSI ANCHE PER UN GIORNALISTA ASSUNTO CON FORMALE CONTRATTO DI LAVORO AUTONOMO - Per lo stabile inserimento nell'organizzazione aziendale (Cassazione Sezione Lavoro n. 12252 del 20 agosto 2003, Pres. Ciciretti, Rel. Dell'Anno).


 
L'AZIENDA NON PUÒ GIUSTIFICARE IL RITARDO NELLA CONTESTAZIONE DI UN ADDEBITO DISCIPLINARE CON LA NECESSITÀ DI ATTENDERE IL RIENTRO DEL LAVORATORE DALLE FERIE - Va rispettato il principio dell'immediatezza (Cassazione Sezione Lavoro n. 12141 del 19 agosto 2003, Pres. Mileo, Rel. Vigolo).


 
PER L'ACCERTAMENTO DELLA SUBORDINAZIONE NEL LAVORO GIORNALISTICO È NECESSARIA UNA VALUTAZIONE GLOBALE DEGLI ELEMENTI INDIZIARI - Quali la collaborazione, l'osservanza di un determinato orario, la continuità della prestazione, l'inserimento nell'organizzazione aziendale (Cassazione Sezione Lavoro n. 12079 del 18 agosto 2003, Pres. D'Angelo, Rel. Putaturo Donati V.).


 
IL CONTRATTO DI FORMAZIONE DÀ LUOGO A UN RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO INDETERMINATO SE L'AZIENDA NON PRECISA PER ISCRITTO IL PROGETTO DI FORMAZIONE - Al momento dell'assunzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 12090 del 18 agosto 2003, Pres. Trezza, Rel. Toffoli).


 
SE L'AZIENDA EFFETTUA UNA PROMOZIONE SENZA PROCEDERE ALLA SELEZIONE PREVISTA DAL CONTRATTO COLLETTIVO, UN DIPENDENTE NON PROMOSSO PUÒ OTTENERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO - Da determinarsi in via equitativa (Cassazione Sezione Lavoro n. 12069 del 18 agosto 2003, Pres. Trezza, Rel. Curcuruto).


 
IL LAVORATORE A TEMPO PARZIALE "VERTICALE" NON HA DIRITTO ALL'INDENNITÀ DI DISOCCUPAZIONE PER I PERIODI DI SOSPENSIONE DAL LAVORO PREVISTI DAL CONTRATTO - La scelta delle modalità di occupazione è volontaria Cassazione Sezione Lavoro n. 11913 del 7 agosto 2003, Pres. Trezza, Rel. Figurelli).


 
È NULLO IL VERBALE DI CONCILIAZIONE SINDACALE SOTTOSCRITTO IN ESECUZIONE DI UN ACCORDO QUADRO CHE NE ABBIA PREDETERMINATO IL CONTENUTO - Perché concluso senza un'effettiva assistenza (Tribunale Civile di Roma, Sezione Lavoro, n. 19034 del del 4 agosto 2003, Giudice Fabio Massimo Gallo).


 
IL TRASFERIMENTO DEVE ESSERE GIUSTIFICATO DALL'AZIENDA IN BASE ALL'ART. 2103 COD. CIV. ANCHE SE AVVIENE TRA DUE UNITÀ PRODUTTIVE OPERANTI NELLA STESSA CITTÀ - Si prescinde dalla considerazione dell'unità produttiva in caso di disagi personali e familiari (Cassazione Sezione Lavoro n. 11660 del 29 luglio 2003, Pres. Mileo, Rel. D'Agostino).


 
L'INDENNITÀ DI MOBILITÀ SPETTA ANCHE AL LAVORATORE CHE DOPO IL LICENZIAMENTO SVOLGA ATTIVITÀ DI LIBERO PROFESSIONISTA - Non sussiste incompatibilità (Cassazione Sezione Lavoro n. 11539 del 25 luglio 2003, Pres. Sciarelli, Rel. Curcuruto).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 81 - 90 di 219

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca