Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2003




IL LAVORATORE HA DIRITTO ALLA PROMOZIONE AUTOMATICA PER SVOLGIMENTO DI MANSIONI SUPERIORI ANCHE SE NON IN POSSESSO DEL TITOLO DI STUDIO PREVISTO DAL CONTRATTO COLLETTIVO - In base all'art. 2103 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 17158 del 13 novembre 2003, Pres. Senese, Rel. D'Agostino).


 
IL RAPPORTO DI LAVORO CON LO STATO STRANIERO NON È SOTTRATTO ALLA GIURISDIZIONE NAZIONALE QUANDO SI TRATTI DI QUESTIONI PATRIMONIALI - E' esclusa l'interferenza nell'esercizio dei poteri sovrani di autorganizzazione (Cassazione Sezioni Unite n. 17079 del 12 novembre 2003, Pres. Grieco, Rel. Vidiri).


 
IL PUBBLICO IMPIEGATO PUÒ ESSERE CHIAMATO A RISPONDERE DAVANTI ALLA CORTE DEI CONTI DEL DANNO NON PATRIMONIALE RECATO ALLO STATO - Per lesione di immagine (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 17078 del 12 novembre 2003, Pres. Carbone, Rel. Marziale).


 
NEL VALUTARE SE IL COMPORTAMENTO DI UN LAVORATORE GIUSTIFICHI IL LICENZIAMENTO, DEVE TENERSI CONTO DELL'EVENTUALE SUA CONVINZIONE DI AVERE LEGITTIMAMENTE CONTESTATO L'APPLICAZIONE DI UNA NORMA RITENUTA INCOSTITUZIONALE - Se l'opinione non è irragionevole (Cassazione Sezione Lavoro n. 17058 del 12 novembre 2003, Pres. Senese, Rel. Curcuruto).


 
IN CASO DI "SOSTITUZIONE A CASCATA" DI UN ASSENTE CON DIRITTO ALLA CONSERVAZIONE DEL POSTO, LO SVOLGIMENTO DELLE MANSIONI SUPERIORI NON È UTILE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA QUALIFICA - In base all'art. 2103 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 16958 dell'11 novembre 2003, Pres. Senese, Rel. Stile).


 
LA MANCATA INFORMAZIONE DEL SINDACATO DELLA POLIZIA IN MERITO ALLA PROGRAMMAZIONE DELLO STRAORDINARIO COSTITUISCE COMPORTAMENTO ANTISINDACALE - Reprimibile in base all'art. 28 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 16976 del 11 novembre 2003, Pres. Senese, Rel. Foglia).


 
ILLEGITTIMO IL TERMINE APPOSTO A UN CONTRATTO DI FORMAZIONE SOTTOSCRITTO DOPO L'INIZIO, DI FATTO, DELL'ATTIVITÀ LAVORATIVA IN CONDIZIONI DI SUBORDINAZIONE - Il rapporto di lavoro deve ritenersi a tempo indeterminato (Cassazione Sezione Lavoro n. 16969 del 11 novembre 2003, Pres. Mileo, Rel. Cuoco).


 
PER LA DETERMINAZIONE DEL DANNO DA DEQUALIFICAZIONE PUÒ FARSI RIFERIMENTO ALLA PERDITA DI OPPORTUNITÀ DI CARRIERA, ALLA LESIONE DELL'IMMAGINE, ALLA SOFFERENZA FISIO-PSICHICA DEL LAVORATORE, ALL'ELEMENTO PSICOLOGICO DELLA CONDOTTA DEL DATORE DI LAVORO - In via equitativa (Cassazione Sezione Lavoro n. 16792 del 8 novembre 2003, Pres. Prestipino, Rel.Foglia).


 
LA COMUNICAZIONE, AL TERMINE DI UNA PROCEDURA PER RIDUZIONE DEL PERSONALE, DALL'ELENCO DEI LAVORATORI LICENZIATI, DEVE ESSERE ACCOMPAGNATA DALLA INFORMAZIONE SULLE MODALITÀ DI APPLICAZIONE DEI CRITERI DI SCELTA - Anche se questi sono stati previamente concordati con le organizzazioni sindacali e si basano sui requisiti per il pensionamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 16805 del 8 novembre 2003, Pres. Senese, Rel. D'Agostino).


 
LA SUORA CHE SVOLGE OPERA DI INSEGNAMENTO E DI ASSISTENZA PER LA SUA CONGREGAZIONE NON HA DIRITTO A RETRIBUZIONE - Non si configura un rapporto di lavoro subordinato (Cassazione Sezione Lavoro n. 16774 del 7 novembre 2003, Pres. Senese, Rel. Figurelli).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 21 - 30 di 219

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca