Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.




LICENZIAMENTO DI UN "QUADRO" PER MOLESTIE SESSUALI AD UNA DIPENDENTE - La gravità del comportamento non è esclusa dalla mancanza di un attentato alla libertà sessuale della lavoratrice (Cassazione Sezione Lavoro n. 437 del 19 gennaio 1998, Pres. Janniruberto, Rel. Figurelli).


 
LICENZIAMENTO DURANTE IL PERIODO DI PROVA - Può essere dichiarato illegittimo se deciso per un motivo estraneo all’esito della prova e privo di valide giustificazioni (Cassazione Sezione Lavoro n. 402 del 17 gennaio 1998, Pres. Nuovo, Rel. Amoroso).


 
I REQUISITI DELLA MOTIVAZIONE DEL LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE - (Cassazione Sezione Lavoro n. 414 del 17 gennaio 1998, Pres. Mileo, Rel. Capitanio).


 
ONNICOMPRENSIVITÀ DELLA RETRIBUZIONE DOVUTA NEL PERIODO DI FERIE - (Cassazione Sezione Lavoro n. 416 del 17 gennaio 1998, Pres. Buccarelli, Rel. Lamorgese).


 
INEFFICACIA DELLA SANZIONE DISCIPLINARE PER INTEMPESTIVITÀ DEL RICORSO DEL DATORE DI LAVORO ALL'AUTORITÀ GIUDIZIARIA - (Cassazione Sezione Lavoro n. 397 del 17 gennaio 1998, Pres. Pontrandolfi, Rel. De Julio).


 
LIMITAZIONE DEI MIGLIORAMENTI ECONOMICI RETROATTIVI AI LAVORATORI IN SERVIZIO - (Cassazione Sezione Lavoro n. 396 del 13 gennaio 1998, Pres. Lanni, Rel. Figurelli).


 
LE "VISITE D'ASSUNZIONE" COSTITUISCONO REATO SOLTANTO SE DIRETTE ALLA RICERCA DI SIEROPOSITIVITÀ - (Cassazione Terza Sezione Penale n. 2635 dell’8 gennaio 1998 Pres. Papadia, Rel. Morgigni).


 
IL LAVORATORE LICENZIATO ILLEGITTIMAMENTE DEVE ESSERE REINTEGRATO NEL POSTO CHE OCCUPAVA AL MOMENTO DEL LICENZIAMENTO E PUÒ ESSERE TRASFERITO, SE VE NE SIANO LE RAGIONI, SOLO IN UN MOMENTO SUCCESSIVO - (Cassazione Sezione Lavoro n. 77 del 7 gennaio 1998, Pres. Buccarelli, Rel. Lamorgese).


 
IL CESSIONARIO DELL'AZIENDA RISPONDE SOLTANTO DEI DEBITI DEL CEDENTE VERSO I LAVORATORI IN SERVIZIO - L'art. 2112 cod. civ. deve essere interpretato in conformità con la direttiva comunitaria n. 77/187 del 14 febbraio 1977 (Cassazione Sezione Lavoro n. 12899 del 19 dicembre 1997, Pres. Buccarelli, Rel. Mercurio).


 
OMAGGIO DELLA SPESA A FUNZIONARI DELLA USL INCARICATI DI ESEGUIRE ACCERTAMENTI SU UN'AZIENDA COMMERCIALE - Non costituisce giusta causa di licenziamento del dipendente responsabile del negozio, in quanto diretto a salvaguardare l’azienda (Cassazione Sezione Lavoro n. 12873 del 19 dicembre 1997, Pres. Rocchi, Rel. Capitanio).


 
<< Inizio < Prec. 311 312 313 314 315 316 317 Pross. > Fine >>

Risultati 3131 - 3140 di 3168

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca