Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.




LICENZIAMENTO DEL DIRETTORE GENERALE DI UN ENTE PER CONFLITTO DI INTERESSI - (Cassazione Sezione Lavoro n. 1743 del 19 febbraio 1998, Pres. Rapone, Rel. Vigolo).


 
RATIFICA DI ACCORDO AZIENDALE PEGGIORATIVO SOTTOSCRITTO DA ORGANIZZAZIONE SINDACALE NON RAPPRESENTATIVA - (Cassazione Sezione Lavoro n. 1735 del 18 febbraio 1998, Pres. Volpe, Rel. Janniruberto).


 
RESPONSABILITÀ DELL'AZIENDA ANCHE PER GLI INFORTUNI DERIVATI DA IMPERIZIA, NEGLIGENZA O IMPRUDENZA DEL LAVORATORE - In particolare quando il dipendente è stato assunto con contratto di formazione e lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 1687 del 17 febbraio 1998, Pres. Rapone, Rel. Guglielmucci).


 
I PARTICOLARI CONNOTATI DELLA SUBORDINAZIONE NEL LAVORO A DOMICILIO - (Cassazione Sezione Lavoro n. 1676 del 17 febbraio 1998, Pres. Lanni, Rel. Filadoro).


 
ALLONTANAMENTO DALL'ABITAZIONE DURANTE LA "FASCIA DI CONTROLLO" PER UNA VISITA AMBULATORIALE PRESCRITTA DAL MEDICO CURANTE - Non giustifica la negazione dell’indennità di malattia (Cassazione Sezione Lavoro n. 1593 del 16 febbraio 1998, Pres. Fanelli, Rel. Cellerino).


 
IL RICORSO AL PRETORE PER REPRESSIONE DI COMPORTAMENTO ANTISINDACALE PUÒ ESSERE PROPOSTO ANCHE MOLTO TEMPO DOPO CHE SI SIANO VERIFICATI I FATTI DENUNCIATI - (Cassazione Sezione Lavoro n. 1600 del 16 febbraio 1998, Pres. Pontrandolfi, Rel. Vidiri).


 
I CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA LEGITTIMITÀ DEL LICENZIAMENTO PER RIFIUTO DI MANSIONI - (Cassazione Sezione Lavoro n. 1615 del 16 febbraio 1998, Pres. Ianniruberto, Rel. Filadoro).


 
NULLITÀ DEL LICENZIAMENTO COMUNICATO ALLA LAVORATRICE MADRE - Anche se con effetto da data successiva alla scadenza del periodo protetto (Cassazione Sezione Lavoro n. 1526 del 13 febbraio 1998, Pres. Rocchi, Rel. Santojanni).


 
INESISTENZA DI UN OBBLIGO PREVENTIVO DI COMUNICAZIONE DELLE MANSIONI - (Cassazione Sezione Lavoro n. 1530 del 13 febbraio 1998, Pres. Lanni, Rel. Roselli).


 
DIMISSIONI DEL LAVORATORE PRIMA DEL COMPIMENTO DEL PERIODO DI DURATA MINIMA GARANTITA DAL RAPPORTO - Può comportare a suo carico un obbligo di risarcimento (Cassazione Sezione Lavoro n. 1435 dell’11 febbraio 1998, Pres. Volpe, Rel. Miani Canevari).


 
<< Inizio < Prec. 311 312 313 314 315 316 317 Pross. > Fine >>

Risultati 3111 - 3120 di 3168

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca