Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2012




IL TRASFERIMENTO DI RAMO DI AZIENDA NON DEVE TRASFORMARSI IN UN SEMPLICE STRUMENTO DI SOSTITUZIONE DEL DATORE DI LAVORO - In base all'art. 2112 cod. civ. e alla normativa europea (Cassazione Sezione Lavoro n. 1085 del 26 gennaio 2012, Pres. Vidiri, Rel. Arienzo).


 
IL POTERE DISCIPLINARE NON PUO' ESSERE ESERCITATO DUE VOLTE PER LA STESSA INFRAZIONE - Essendosi verificata la sua consumazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 1062 del 25 gennaio 2012, Pres. Miani Canevari, Rel. Arienzo).


 
IN CASO DI LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE IL GIUDICE SI LIMITA A CONSTATARE CHE LA MOTIVAZIONE RISPONDA ALLA REALTA' DEI FATTI - Senza ingerirsi nelle scelte imprenditoriali (Cassazione Sezione Lavoro n. 755 del 19 gennaio 2012, Pres. Roselli, Rel. Curzio).


 
LA CLAUSOLA DI BUONA FEDE COSTITUISCE UN DOVERE GIURIDICO AUTONOMO A CARICO DELLE PARTI CONTRATTUALI - Obbligo di solidarietà (Cassazione Sezione Lavoro n. 236 del 12 gennaio 2012, Pres. De Renzis, Rel. Tricomi).


 
IL COLLAUDATORE DI AUTO DESTINATO A MANSIONI DI AIUTO FABBRO SUBISCE UN'ILLEGITTIMA DEQUALIFICAZIONE - Ne consegue il suo diritto al risarcimento del danno non patrimoniale (Cassazione Sezione Lavoro n. 250 del 12 gennaio 2012, Pres. e Rel. Roselli).


 
IL POTERE DI AUTOTUTELA DELL'AMMINISTRAZIONE NON PUO' PREVALERE SUI DIRITTI SORTI PER IL DIPENDENTE NELL'AMBITO DEL RAPPORTO DI PUBBLICO IMPIEGO PRIVATIZZATO - Le obbligazioni vanno rispettate (Cassazione Sezione Lavoro n. 240 del 12 gennaio 2012, Pres. Vidiri, Rel. Meliadò).


 
IL CONTRATTO COLLETTIVO E' IL PIU' ADEGUATO PARAMETRO PER DETERMINARE LA GIUSTA RETRIBUZIONE - In base all'art. 36 Cost. Rep. (Cassazione Sezione Prima Civile n. 153 dell'11 gennaio 2012, Pres. De Renzis, Rel. Tricomi).


 
LA FINALITA' PRINCIPALE DELL'ART. 2103 COD. CIV. IN MATERIA DI TRASFERIMENTO E' QUELLA DI TUTELARE LA DIGNITA' DEL LAVORATORE - E di proteggere l'insieme di relazioni interpersonali che lo legano a un determinato complesso produttivo (Cassazione Sezione Prima Civile n. 89 del 10 gennaio 2012, Pres. De Renzis, Rel. Tricomi).


 
IL MOBBING SI CONFIGURA IN CASO DI SISTEMATICI E REITERATI COMPORTAMENTI OSTILI DEL SUPERIORE NEI CONFRONTI DEL LAVORATORE - Necessaria una valutazione complessiva (Cassazione Sezione Prima Civile n. 87 del 10 gennaio 2012, Pres. De Renzis, Rel. Di Cerbo).


 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Pross. > Fine >>

Risultati 161 - 169 di 169

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca