Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2005




L'ADDETTO ALL'ACQUISIZIONE DI PUBBLICITÀ PER UNA TESTATA GIORNALISTICA, PUR SE INQUADRATO COME AGENTE, PUÒ ESSERE RITENUTO LAVORATORE SUBORDINATO - Per le modalità di svolgimento delle mansioni (Cassazione Sezione Lavoro n. 24699 del 24 novembre 2005, Pres. Mileo, Rel. Capitanio).


 
IL DIRETTORE GENERALE È UN DIRIGENTE APICALE - Come è dato desumere dall'art. 2396 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 24717 del 24 novembre 2005, Pres. Sciarelli, Rel. Lupi).


 
LA SUSSISTENZA DELL'IMPRESA FAMILIARE, PER IL SUO CARATTERE RESIDUALE, NON PUÒ RITENERSI PRESUNTA - Deve essere dimostrata rigorosamente (Cassazione Sezione Lavoro n. 24700 del 24 novembre 2005, Pres. Mileo, Rel. Capitanio).


 
L'AGENTE, PER OTTENERE IL PAGAMENTO DELLA PROVVIGIONE, DEVE PROVARE LA CONCLUSIONE DELL'AFFARE - A tal fine non è sufficiente la proposta d'ordine (Cassazione Sezione Lavoro n. 23196 del 16 novembre 2005, Pres. Mercurio, Rel. Di Iasi).


 
NEL PROCESSO DEL LAVORO, L'IMPROCEDIBILITÀ DELLA DOMANDA PER MANCATO ESPERIMENTO DEL TENTATIVO DI CONCILIAZIONE DEVE ESSERE RILEVATA NELL'UDIENZA DI DISCUSSIONE DI PRIMO GRADO - Se ciò non avviene, la questione non può essere sollevata in appello (Cassazione Sezione Lavoro n. 23044 del 15 novembre 2005, Pres. Mercurio, Rel. D'Agostino).


 
L'APPLICAZIONE DELL'ART. 18 ST. LAV. PUÒ ESSERE CHIESTA ANCHE NEL CASO DI LICENZIAMENTO ATTUATO DA UN'IMPRESA AVENTE MENO DI 16 DIPENDENTI - Se essa opera nell'ambito di un'organizzazione più ampia, facente capo a un unico soggetto (Cassazione Sezione Lavoro n. 22927 del 14 novembre 2005, Pres. Mercurio, Rel. D'Agostino).


 
I LAVORATORI HANNO DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO PER IL MANCATO LAVAGGIO, DA PARTE DELL'AZIENDA, DEGLI INDUMENTI DI PROTEZIONE - L'operazione non può essere posta a carico dei dipendenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 22929 del 14 novembre 2005, Pres. Sciarelli, Rel. Lupi).


 
PER AFFERMARE LA RESPONSABILITÀ DEL MEDICO È NECESSARIO ACCERTARE IL NESSO CAUSALE FRA LA CONDOTTA COLPOSA E IL DANNO DERIVATO AL PAZIENTE - Anche in base al serio e ragionevole criterio di probabilità scientifica (Cassazione Sezione Terza Civile n. 22894 dell'11 novembre 2005, Pres. Duva, Rel. Manzo).


 
L'IMPRENDITORE PUÒ MODIFICARE GLI ORARI DI LAVORO CON DECISIONE UNILATERALE - A meno che per contratto collettivo essi debbano essere concordati con le organizzazioni sindacali (Cassazione Sezione Lavoro n. 21706 del 9 novembre 2005, Pres. Ciciretti, Rel. Vigolo).


 
L'ASSUNZIONE A TERMINE PER SPECIFICI PROGRAMMI RADIOTELEVISIVI È UN'IPOTESI DI NATURA ECCEZIONALE SPECIE QUANDO SI TRATTI DI LAVORO ARTISTICO OPPURE CARATTERIZZATO DA FINALITÀ DIDATTICHE O INFORMATIVE - La precarietà pone in pericolo la libertà di manifestazione del pensiero (Cassazione Sezione Lavoro n. 21707 del 9 novembre 2005, Pres. Sciarelli, Rel. Roselli).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 11 - 20 di 218

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca