Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2003




IL PRIMARIO CHE HA TIMBRATO IL CARTELLINO PER ATTESTARE LA SUA PRESENZA IN OSPEDALE MENTRE LAVORA IN UNA CLINICA PRIVATA È RESPONSABILE DI FALSO IN ATTO PUBBLICO - Anche se il suo rapporto di lavoro con il servizio sanitario nazionale è stato "privatizzato" (Cassazione Sezione Quinta Penale n. 39065 del 15 ottobre 2003, Pres. Foscarini, Rel. Providenti).


 
INVERSIONE DI ROTTA DELLA SUPREMA CORTE IN MATERIA DI CONCORSI INTERNI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Affermata la giurisdizione del giudice amministrativo (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 15403 del 15 ottobre 2003, Pres. Carbone, Rel. Prestipino).


 
LA CONCILIAZIONE SOTTOSCRITTA IN SEDE SINDACALE SI PRESUME RIFERITA AI DIRITTI OGGETTO DELLA CONTROVERSIA CHE CON ESSA VIENE DEFINITA - La contestuale generica rinuncia, da parte del lavoratore, ad altri diritti derivanti dal rapporto di lavoro è priva di effetto (Cassazione Sezione Lavoro n. 15371 del 14 ottobre 2003, Pres. Ciciretti, Rel. De Luca).


 
PER IMPUGNARE I PROVVEDIMENTI CHE NEGANO L'AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DI CIG, LE AZIENDE DEVONO RIVOLGERSI AI TRIBUNALI AMMINISTRATIVI - In materia la pubblica amministrazione esercita poteri discrezionali (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 14943 del 7 ottobre 2003, Pres. Giustiniani, Rel. Prestipino).


 
IL RISARCIMENTO DEL DANNO DA INVALIDITÀ PERMANENTE SUBITO DA UN MINORE PUÒ ESSERE DETERMINATO CON RIFERIMENTO ALLA SUA IPOTIZZABILE FUTURA PROFESSIONE - Con giudizio di probabilità (Cassazione Sezione Terza Civile n. 14678 del 2 ottobre 2003, Pres. Trifone, Rel. Segreto).


 
I DIPENDENTI DELLA BANCA D'ITALIA DEVONO RIVOLGERSI AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER LA TUTELA DEI DIRITTI DERIVANTI DAL RAPPORTO DI IMPIEGO - Giurisdizione esclusiva (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 14667 del 1 ottobre 2003, Pres. Giustiniani, Rel. Vidiri).


 
PER LA DETERMINAZIONE DEL RISARCIMENTO DEL DANNO BIOLOGICO IL RICORSO ALLE TABELLE ELABORATE DA UFFICI GIUDIZIARI NON È OBBLIGATORIO - In ogni caso è necessaria una specifica motivazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 14645 del 1 ottobre 2003, Pres. Mileo, Rel. Cuoco).


 
UNA TRANSAZIONE CHE STABILISCA IL TRATTAMENTO DOVUTO AL LAVORATORE PER LE MANSIONI SVOLTE NON PRECLUDE UN NUOVO ACCERTAMENTO, IN SEDE GIUDIZIARIA, DELLA QUALIFICA SPETTANTE, IN BASE AL CONTRATTO COLLETTIVO, PER LA STESSA ATTIVITÀ PRESTATA IN UN PERIODO SUCCESSIVO - Non ha funzioni ricognitive (Cassazione Sezione Lavoro n. 14386 del 26 settembre 2003, Pres. Mattone, Rel. Stile).


 
UN REDATTORE CAPO CENTRALE NON DEVE ESSERE PRIVATO DEI POTERI DECISIONALI IN PRECEDENZA ESERCITATI - Lesione della professionalità (Tribunale Civile di Roma, Sezione Lavoro, ordinanza del 25 settembre 2003, Pres. Fiorioli Banchieri, Rel. Conte).


 
IL PATTO DI PROVA DEVE CONTENERE LA SPECIFICA INDICAZIONE DELLE MANSIONI ASSEGNATE AL LAVORATORE - Perché sia possibile il controllo del giudice sulla validità del recesso (Cassazione Sezione Lavoro n. 13498 del 13 settembre 2003, Pres. Senese, Rel. Picone).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 51 - 60 di 219

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca