Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 2003




LE GARANZIE PREVISTE DALLA LEGGE N. 223 DEL 1991 IN MATERIA DI RIDUZIONE DI PERSONALE, SI APPLICANO ANCHE AI LICENZIAMENTI DEI GIORNALISTI PER CRISI AZIENDALE - Non esiste in materia una disciplina speciale per il settore dell'editoria (Cassazione Sezione Lavoro n. 16126 del 27 ottobre 2003, Pres. Mileo, Rel. Amoroso.


 
LA RETRIBUZIONE NON PUO' ESSERE RIDOTTA NE' PER DECISIONE UNILATERALE DELL'AZIENDA NE' PER ACCORDO CON IL LAVORATORE - Anche se essa non scende al disotto del livello previsto dal contratto collettivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 16106 del 27 ottobre 2003, Pres. Prestipino, Rel. Roselli).


 
NEL PUBBLICO IMPIEGO, DOPO LA PRIVATIZZAZIONE, LO SVOLGIMENTO DI MANSIONI SUPERIORI COMPORTA IL DIRITTO A PERCEPIRE LE RELATIVE DIFFERENZE DI RETRIBUZIONE - E' esclusa invece la promozione automatica se non prevista dalla contrattazione collettiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 16078 del 25 ottobre 2003, Pres. Mileo, Rel. Amoroso).


 
IL COLLOCAMENTO IN CIGS DEVE ESSERE RITENUTO ILLEGITTIMO SE NON È PRECEDUTO DALLA COMUNICAZIONE ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DEI CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DEI LAVORATORI DA SOSPENDERE E DELLE MODALITÀ DI ROTAZIONE - Garanzia procedimentale di trasparenza (Cassazione Sezione Lavoro n. 16075 del 25 ottobre 2003, Pres. Mattone, Rel. Dell'Anno).


 
L'ESPOSIZIONE DEL CROCIFISSO NELLE AULE DELLE SCUOLE PUBBLICHE LEDE LA LIBERTÀ RELIGIOSA DEI NON CRISTIANI CHE LE FREQUENTANO - Ne può essere chiesta la rimozione a titolo di risarcimento del danno in forma specifica (Tribunale Civile di L'Aquila, ordinanza del 23 ottobre 2003, Giudice Dott. Mario Montanaro).


 
LE DICHIARAZIONI RACCOLTE DAL PERSONALE ISPETTIVO NON POSSONO ESSERE UTILIZZATE DALL'AZIENDA PER PROVARE LA FONDATEZZA DEGLI ADDEBITI RIVOLTI A UN DIPENDENTE - Esse devono essere confermate in giudizio (Cassazione Sezione Lavoro n. 15752 del 21 ottobre 2003, Pres. Senese, Rel. Prestipino).


 
NEL GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE A UN'ORDINANZA-INGIUNZIONE DELL'ISPETTORATO DEL LAVORO PUÒ ESSERE UTILIZZATA COME PROVA LA DEPOSIZIONE DEL LAVORATORE RITENUTO IN POSIZIONE IRREGOLARE - Non è applicabile il divieto previsto dall'art. 246 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 15745 del 21 ottobre 2003, Pres. Sciarelli, Rel. Balletti).


 
I LAVORATORI DIMISSIONARI NON POSSONO ESSERE INCLUSI NEL CALCOLO DEL REQUISITO NUMERICO NECESSARIO PER L'APPLICAZIONE DELLA LEGGE N. 223 DEL 1991 - Anche se l'azienda ha incentivato le dimissioni per ridurre il personale (Cassazione Sezione Lavoro n. 15674 del 20 ottobre 2003, Pres. D'Angelo, Rel. Cataldi).


 
LA LESIONE DELL'INTEGRITÀ PERSONALE, CON INVALIDITÀ PERMANENTE, ANCHE SE PRODUCE DANNO BIOLOGICO, NON COMPORTA NECESSARIAMENTE UNA DIMINUZIONE DELLA CAPACITÀ DI PRODURRE REDDITO - Onere della prova (Cassazione Sezione Terza Civile n. 15652 del 20 ottobre 2003 Pres. Duva, Rel. Manzo).


 
CHI ABUSA DI UN DIRITTO È TENUTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO - Per violazione dell'obbligo di eseguire il contratto secondo buona fede (Cassazione Sezione Prima Civile n. 15482 del 18 ottobre 2003, Pres. Genghini, Rel. Di Amato).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 41 - 50 di 219

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca