Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 1999




APPALTO DI SERVIZI AUTOMOBILISTICI PER UNA BANCA - L'interposizione illegittima nel rapporto di lavoro degli autisti può essere esclusa se le auto non vengono fornite dall'istituto di credito e le disposizioni organizzative sono emesse dall'appaltatore (Cassazione Sezione Lavoro n. 9234 del 1 settembre 1999, Pres. Eula, Rel. Capitanio).


 
IN CASO DI IMPOSSIBILITÀ PER GLI OSPEDALI ITALIANI DI ESEGUIRE TEMPESTIVAMENTE UN INTERVENTO CHIRURGICO URGENTE, IL MALATO HA DIRITTO AL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE PER FARSI OPERARE ALL'ESTERO - Il giudice deve disapplicare i provvedimenti amministrativi che comprimano questo diritto, garantito dalla Costituzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 8939 del 26 agosto 1999, Pres. Mileo, Rel. Castiglione).


 
LICENZIAMENTO, PER SOPPRESSIONE DEL POSTO DI LAVORO, DEL DIPENDENTE PIÙ COSTOSO - Può essere ritenuto legittimo in caso di accertata difficoltà dell'azienda e di mancato rimpiazzo del licenziato (Cassazione Sezione Lavoro n. 8975 del 26 agosto 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Mercurio).


 
REPRESSIONE DELLA CONDOTTA ANTISINDACALE TENUTA DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Il giudice ordinario può, in base all'art. 28 St. Lav., imporle di tenere un determinato comportamento (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 592 del 24 agosto 1999, Pres. Favara, Rel. Giannantonio).


 
CONDANNA DI UNA BANCA AL RISARCIMENTO DEL DANNO SUBITO DA UN DIPENDENTE PER MANCATA PROMOZIONE - In caso di violazione degli obblighi di correttezza e buona fede nello svolgimento di un concorso interno (Cassazione Sezione Lavoro n. 8710 del 18 agosto 1999, Pres. Mileo, Rel. Filadoro).


 
RISARCIMENTO DEL DANNO D'IMMAGINE DERIVATO AD UN PARACADUTISTA COLLOCATO IN CONGEDO ASSOLUTO IN QUANTO ERRONEAMENTE RITENUTO EPILETTICO - L’azione nei confronti del Ministero della Difesa è possibile davanti al giudice ordinario (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 582 del 10 agosto 1999, Pres. Zucconi Galli Fonseca, Rel. Evangelista).


 
UNA RELAZIONE ISPETTIVA INTERNA NON PUÒ COSTITUIRE PROVA DELLA FONDATEZZA DI ADDEBITI DISCIPLINARI - In quanto atto di parte, proveniente dal datore di lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 8411 del 4 agosto 1999, Pres. Lanni, Rel. Lupi).


 
LA MANCATA COMUNICAZIONE SCRITTA DEI MOTIVI DEL LICENZIAMENTO, RICHIESTI DAL LAVORATORE, COMPORTA L'INEFFICACIA DEL RECESSO CON CONSEGUENTE PROSECUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO ANCHE NEL CASO DI IMPRESA CON MENO DI 16 DIPENDENTI - Da ciò deriva il diritto del lavoratore al risarcimento del danno, secondo le regole generali, non essendo applicabile l’art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 508 del 27 luglio 1999, Pres. Grossi, Rel. Ianniruberto).


 
CONTRASTO DI GIURISPRUDENZA SUL CALCOLO DEGLI INTERESSI PER I CREDITI DI LAVORO - Dissentendo apertamente dall’orientamento consolidato, una sentenza della Suprema Corte afferma che, per il periodo precedente al 31 dicembre 1994, gli interessi devono essere calcolati sul capitale non rivalutato - (Cassazione Sezione Lavoro n. 8063 del 24 luglio 1999, Pres. Lanni, Rel. Filadoro).


 
STORICA SVOLTA GIURISPRUDENZIALE DELLA SUPREMA CORTE IN MATERIA DI RESPONSABILITÀ CIVILE - Riconosciuto il diritto del cittadino al risarcimento del danno anche per la lesione degli interessi legittimi da parte della pubblica amministrazione, ove questa si sia comportata scorrettamente (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 500 del 22 luglio 1999, Pres. Zucconi Galli Fonseca, Rel. Preden)


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 71 - 80 di 202

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca