Home arrow LAVORO
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Lavoro:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Lavoro




articoli archiviati per il 1999




LICENZIAMENTO DI UN LAVORATORE PROCESSATO PER RAPINA, IN SEGUITO A PATTEGGIAMENTO DELLA PENA - Può essere ritenuto legittimo anche se il contratto collettivo prevede come causa di recesso la sentenza penale di condanna (Cassazione Sezione Lavoro n. 12804 del 18 novembre 1999, Pres. Mileo, Rel. De Matteis).


 
RISARCIMENTO DEL DANNO BIOLOGICO DA "MOBBING" - Per angustia del luogo di lavoro e insulti da parte del caporeparto (Tribunale di Torino, Sezione Lavoro I grado, 16 novembre 1999, Est. Ciocchetti).


 
LA CLASSIFICAZIONE DI UN'AZIENDA NEL SETTORE INDUSTRIALE AI FINI PREVIDENZIALI NON ESCLUDE L'APPLICABILITÀ AI DIPENDENTI DEL CONTRATTO COLLETTIVO DEL COMMERCIO - Vige il principio del “doppio binario” (Cassazione Sezione Lavoro n. 12345 del 5 novembre 1999, Pres. Ianniruberto, Rel. Vidiri).


 
LICENZIAMENTO DI UN DIRETTORE GENERALE CON ASSEGNAZIONE DELLE SUE MANSIONI A UN AMMINISTRATORE DELEGATO - Può ritenersi giustificato (Cassazione Sezione Lavoro n. 12603 del 13 novembre 1999, Pres. Trezza, Rel. Dell’Anno).


 
SOLO IL DIRIGENTE DI VERTICE, "ALTER EGO" DELL'IMPRENDITORE, PUÒ ESSERE LIBERAMENTE LICENZIATO - Agli altri dirigenti si applica la tutela prevista dalla L. n. 604/66 e dell’art. 18 St. Lav. (Cassazione Sezione Lavoro n. 12571 del 12 novembre 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Sciarelli).


 
DIRITTO DEL LAVORATORE AL RISARCIMENTO DEL DANNO PER OMESSO VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI - In caso di prescrizione del diritto dell'Inps al pagamento dei contributi (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 763 del 12 novembre 1999, Pres. Grossi, Rel. Roselli).


 
DIVIETO PER IL LAVORATORE DI COMPIERE DI SUA INIZIATIVA MANOVRE NON DI SUA COMPETENZA - Quando possono compromettere la sicurezza (Cassazione Sezione Lavoro n. 12578 del 12 novembre 1999, Pres. Sommella, Rel. Celentano).


 
A CHI SPETTA PROVARE IL NUMERO DEI DIPENDENTI DI UN'AZIENDA AI FINI DELL'APPLICAZIONE DELL'ART. 18 ST. LAV. IN MATERIA DI LICENZIAMENTI - Nuovo contrasto di giurisprudenza (Cassazione Sezione Lavoro n. 12492 del 10 novembre 1999, Pres. Sciarelli, Rel. Vidiri).


 
DECADENZA DEL LAVORATORE DAL TRATTAMENTO DI MOBILITÀ - Quando non accetta l'offerta di un'adeguata possibilità di lavoro (Cassazione Sezione Lavoro n. 12498 del 10 novembre 1999, Pres. Trezza, Rel. Castaldi).


 
NULLITÀ DEL LICENZIAMENTO INTIMATO AL LAVORATORE CHE ABBIA RICHIESTO LA PROSECUZIONE DEL RAPPORTO PER MIGLIORARE LA SUA SITUAZIONE CONTRIBUTIVA, IN BASE ALLA LEGGE N. 54 DEL 1982 - Comporta il diritto al ripristino del rapporto di lavoro anche presso le aziende con meno di 15 dipendenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 12419 dell’8 novembre 1999, Pres. Pontrandolfi, Rel. Mercurio).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 21 - 30 di 202

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca