Home arrow LAVORO arrow Fatto e diritto
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Fatto e diritto:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Fatto e diritto




articoli archiviati per il 2007




SE UN BANDO DI CONCORSO PREVEDE LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA IL LAVORATORE COLLOCATO IN POSIZIONE UTILE HA DIRITTO ALL'ASSUNZIONE - In caso di copertura di posti resisi vacanti (Cassazione Sezione Lavoro n. 27126 del 21 dicembre 2007, Pres. Sciarelli, Rel. Balletti).


 
IN CASO DI LICENZIAMENTO COLLETTIVO, L'AZIENDA NON PUO' LIMITARSI A INDICARE I CRITERI DI SCELTA, MA DEVE ANCHE PRECISARE LE LORO MODALITA' DI APPLICAZIONE - In base alla legge n. 223/91 (Cassazione Sezione Lavoro n. 26685 del 18 dicembre 2007, Pres. Cuoco, Rel. Celentano).


 
IL DEBITO PECUNIARIO PUO' ESSERE PAGATO ANCHE CON ASSEGNO CIRCOLARE - Il creditore può rifiutare il pagamento solo per giustificato motivo (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 26617 del 18 dicembre 2007, Pres. Carbone, Rel. Durante).


 
LA SOSTITUZIONE DEL TITOLARE DI UNA POSIZIONE DI VERTICE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DEVE ESSERE ADEGUATAMENTE MOTIVATA - Va inoltre rispettato il principio del contraddittorio (Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio Sezione Seconda n. 13361 del 15.12.2007, Pres. Tosti, Est. Russo).


 
L'INADEMPIMENTO DEL LAVORATORE, PER GIUSTIFICARE IL LICENZIAMENTO, DEV'ESSERE "NOTEVOLE" - In base alla legge n. 604 del 1966 (Cassazione Sezione Lavoro n. 25743 del 10 dicembre 2007, Pres. Mercurio, Rel. Nobile).


 
IN CASO DI RIDUZIONE DEL PERSONALE IL PASSAGGIO DI UN LAVORATORE DALLA CATEGORIA IMPIEGATIZIA A QUELLA OPERAIA E' LEGITTIMO - Se attuato per evitare il licenziamento (Cassazione Sezione Lavoro n. 25313 del 5 dicembre 2007, Pres. Sciarelli, Rel. De Matteis).


 
IL GIORNALISTA DI FATTO, NON ISCRITTO ALL'ALBO, HA DIRITTO AL TRATTAMENTO PREVISTO DAL CNLG PER IL REDATTORE ORDINARIO - Se lavora tutti i giorni eseguendo le direttive impartitegli (Cassazione Sezione Lavoro n. 25300 del 5 dicembre 2007, Pres. Ciciretti, Rel. Maiorano).


 
IL GIUDICE PUO' ESCLUDERE CHE LA RECIDIVA IN INFRAZIONI DISCIPLINARI COSTITUISCA GIUSTA CAUSA DI LICENZIAMENTO - Quando la sanzione, anche se prevista dal contratto collettivo, risulti sproporzionata (Cassazione Sezione Lavoro n. 24132 del 20 novembre 2007, Pres. Sciarelli, Rel. Mammone).


 
IL DIPENDENTE DI UN PATRONATO ILLEGITTIMAMENTE LICENZIATO HA DIRITTO ALLA REINTEGRAZIONE NEL POSTO DI LAVORO - Non si tratta di un'organizzazione di tendenza (Cassazione Sezione Lavoro n. 24043 del 20 novembre 2007, Pres. Sciarelli, Rel. Di Nubila).


 
LA CRITICA DEL SUPERIORE AL DIPENDENTE NON DEVE SCONFINARE NELL'INSULTO - Va adeguatamente motivata (Cassazione Sezione Quinta Penale n. 42064 del 14 novembre 2007, Pres. Nardi, Rel. Didone).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 97

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca