Home arrow LAVORO arrow Fatto e diritto
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

Fatto e diritto:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
Fatto e diritto




articoli archiviati per il 2003




L'INFARTO DA STRESS EMOTIVO E TERMICO PUÒ COSTITUIRE INFORTUNIO SUL LAVORO DA INDENNIZZARE - Anche se colpisce un soggetto cardiopatico (Cassazione Sezione Lavoro n. 19682 del 23 dicembre 2003, Pres. Mattone, Rel. Lupi).


 
UN CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CONVENZIONATO CON LA REGIONE DEVE RITENERSI LEGALMENTE RICONOSCIUTO - Ai fini della concessione di permessi retribuiti ai lavoratori che lo frequentino (Sezione Lavoro n. 19606 del 22 dicembre 2003, Pres. Sciarelli, Rel. Di Iasi).


 
NON SPETTA IL RISARCIMENTO DEL DANNO AL DIRETTORE DI UNA ASL IL CUI CONTRATTO VENGA RISOLTO PER EFFETTO DELL'ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DI NOMINA - Non è configurabile la lesione di un diritto né di un interesse legittimo (Cassazione Sezione Lavoro n. 19570 del 20 dicembre 2003, Pres. Dell'Anno, Rel. Curcuruto).


 
LA COSTITUZIONE NON CONSENTE CHE LE MISURE PER CONTRASTARE IL "MOBBING" NEL RAPPORTO DI LAVORO FORMINO OGGETTO DI UNA LEGGE REGIONALE - La materia è riservata allo Stato (Corte Costituzionale n. 358 del 19 dicembre 2003, Pres. Chieppa, Red. Amirante).


 
IL CITTADINO ITALIANO CHE, TROVANDOSI ALL'ESTERO PER DIPORTO, DEBBA RICOVERARSI IN OSPEDALE PER URGENTE NECESSITÀ DI CURE HA DIRITTO AL RIMBORSO DELLA SPESA SOSTENUTA - Da parte del Servizio Sanitario Nazionale (Cassazione Sezione Lavoro n. 19425 del 18 dicembre 2003, Pres. e Rel. Mercurio).


 
L'ADDEBITO DISCIPLINARE DI AVERE INVIATO ALLA DIRIGENZA AZIENDALE MESSAGGI DENIGRATORI DEVE ESSERE CONTESTATO CON IMMEDIATEZZA - Dopo la ricezione della prima lettera (Cassazione Sezione Lavoro n. 19350 del 17 dicembre 2003, Pres. Prestipino, Rel. Balletti).


 
ANCHE IL DISOCCUPATO PRIVO DI SPECIFICA PROFESSIONALITÀ HA DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO DA INVALIDITÀ PERMANENTE - In aggiunta a quello per danno biologico (Cassazione Sezione Terza Civile n. 18945 dell'11 dicembre 2003, Pres. Carbone, Rel. Segreto).


 
IL DIRITTO ALLA TUTELA DELLA PROFESSIONALITÀ DEVE ESSERE RICONOSCIUTO ANCHE A CHI SVOLGE MANSIONI SEMPLICI E RIPETITIVE - In base all'art. 2103 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 18984 dell'11 dicembre 2003, Pres. Sciarelli, Rel. Curcuruto).


 
LE NUOVE LEGGI IN MATERIA PREVIDENZIALE SI APPLICANO ANCHE AI LAVORATORI CHE, AL MOMENTO DELLA LORO ENTRATA IN VIGORE, STIANO PER MATURARE I REQUISITI PREVISTI DALLA LEGGE PRECEDENTE PER IL PENSIONAMENTO - Non si configura un contrasto con la Costituzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 18338 del 1 dicembre 2003, Pres. Mercurio, Rel. Celentano).


 
NEL CONTRATTO A TERMINE PER SOSTITUZIONE DI PERSONALE IN FERIE DEVE ESSERE INDICATO IL NOME DEL LAVORATORE SOSTITUITO, ANCHE SE LA POSSIBILITÀ DI ASSUNZIONE È PREVISTA DAL CONTRATTO COLLETTIVO - In base alla legge n. 230 del 1962 (Cassazione Sezione Lavoro n. 18354 del 1 dicembre 2003, Pres. Ciciretti, Rel. Filadoro).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 135

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca