Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 2001




PER FARSI CURARE L'ASSISTITO HA DIRITTO DI SCEGLIERE TRA UNA STRUTTURA PRIVATA CONVENZIONATA E IL SERVIZIO PUBBLICO - Purché la terapia sia stata regolarmente prescritta (Cassazione Sezioni Unite Civili ordinanza n. 15717 del 12 dicembre 2001, Pres. Vessia, Rel. Ravagnani).


 
LE CONTROVERSIE IN MATERIA DI CONCORSI INTERNI PER PUBBLICI IMPIEGATI DEVONO ESSERE DECISE DAL GIUDICE ORDINARIO - Si tratta di atti di gestione del rapporto di lavoro (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 15602 del 10 dicembre 2001, Pres. Vela, Rel. Roselli).


 
IL DIRITTO DEL LAVORATORE AL RISARCIMENTO DEL DANNO PER ILLEGITTIMO COLLOCAMENTO IN CIGS SI PRESCRIVE IN DIECI ANNI - Non si tratta di retribuzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 14889 del 22 novembre 2001, Pres. Ianniruberto, Rel. Roselli).


 
LA PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL TRATTAMENTO INAIL PER MALATTIA PROFESSIONALE COMINCIA A DECORRERE CON L'ACCERTAMENTO DEI POSTUMI DEFINITIVI E CONSOLIDATI - Quando sia raggiunta la misura minima indennizzabile (Cassazione Sezione Lavoro n. 14670 del 21 novembre 2001, Pres. Mileo, Rel. Capitanio).


 
ILLEGITTIMITÀ DI UN TRATTAMENTO AZIENDALE INTEGRATIVO DELL'INDENNITÀ DI ANZIANITÀ - Perché migliore di quello previsto dalla legge (Cassazione Sezione Lavoro n. 14599 del 20 novembre 2001, Pres. De Musis, Rel. Di Lella).


 
IL DIPENDENTE HA DIRITTO DI SVOLGERE LA PRESTAZIONE LAVORATIVA - Se l'azienda non lo fa lavorare, può essere condannata al risarcimento del danno (Cassazione Sezione Lavoro n. 14199 del 14 novembre 2001, Pres. Amirante, Rel. Giannantonio).


 
UN'AZIENDA ARTIGIANA NON PUÒ SOSPENDERE I DIPENDENTI DAL LAVORO E DALLA RETRIBUZIONE, CON DECISIONE UNILATERALE, PER MANCANZA DI COMMESSE - E' necessario un accordo (Cassazione Sezione Lavoro n. 14105 del 13 novembre 2001, Pres. Trezza, Rel. De Renzis).


 
UN CONCORSO PER ASSUNZIONE PUÒ LASCIARE AL DATORE DI LAVORO UN MARGINE DI DISCREZIONALITÀ NELLA SCELTA DEI CANDIDATI DA ASSUMERE - Ma la selezione deve rispettare le regole di correttezza (Cassazione Sezione Lavoro n. 13922 del 9 novembre 2001, Pres. Mercurio, Rel. Roselli).


 
IL DIRIGENTE PUÒ ESSERE LICENZIATO IN TRONCO SOLO SE ABBIA COMMESSO MANCANZE DI PARTICOLARE GRAVITÀ - Tali da non consentire nemmeno la prosecuzione temporanea del rapporto (Cassazione Sezione Lavoro n. 13839 dell'8 novembre 2001, Pres. Trezza, Rel. Vigolo).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 77

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca