Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




articoli archiviati per il 1999




IL PERIODO DI COMPORTO PER MALATTIA DEL DIPENDENTE ASSUNTO CON CONTRATTO A TEMPO PARZIALE "ORIZZONTALE" DEVE ESSERE DETERMINATO IN MISURA UGUALE A QUELLA PREVISTA DAL C.C.N.L. PER IL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PIENO - Esso può essere ridotto in caso di "part-time" (Cassazione Sezione Lavoro n. 14065 del 14 dicembre 1999, Pres. Lanni, Rel. Castiglione).


 
DECESSO PER MESOTELIOMA PLEURICO DI UN LAVORATORE ESPOSTO ALL'INALAZIONE DI FIBRE DI AMIANTO - Può comportare il diritto dei superstiti all'indennizzo anche se non si tratta di malattia "tabellata" (Cassazione Sezione Lavoro n. 13986 del 13 dicembre 1999, Pres. Delli Priscoli, Rel. Castiglione).


 
LE CONCILIAZIONI IN SEDE SINDACALE DEVONO RISULTARE DA ATTO SCRITTO FIRMATO DALLE PARTI E DAI RISPETTIVI RAPPRESENTANTI - Altrimenti sono impugnabili (Cassazione Sezione Lavoro n. 13910 dell'11 dicembre 1999, Pres. Trezza, Rel. De Matteis).


 
LO SVOLGIMENTO DI MANSIONI DI DIREZIONE DEL PERSONALE E DI GESTIONE DEGLI ACQUISTI E DELLE VENDITE IMPLICA L'INSERIMENTO NELL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE - Con la conseguente configurabilità della subordinazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 13862 del 10 dicembre 1999, Pres. Sommella, Rel. D’Angelo).


 
LE RAPPRESENTANZE SINDACALI HANNO DIRITTO DI CONTROLLARE I RITMI E I CARICHI DI LAVORO - Ma, se in materia sono stati conclusi accordi aziendali, devono rispettare le modalità concordate per i controlli (Cassazione Sezione Lavoro n. 13383 del 1 dicembre 1999, Pres. Sommella, Rel. Dell'Anno).


 
LA DEQUALIFICAZIONE PUÒ VERIFICARSI ANCHE QUANDO LE NUOVE MANSIONI RIENTRINO TRA QUELLE PREVISTE PER LA QUALIFICA DEL LAVORATORE - Se non sono adeguate alla specifica competenza acquisita e non consentono la valorizzazione del patrimonio di esperienza professionale conseguito dal dipendente (Cassazione Sezione Lavoro n. 13396 del 1 dicembre 1999, Pres. Santojanni, Rel. Dell'Anno).


 
CONTESTAZIONE DELLA LEGITTIMITÀ DI UN LICENZIAMENTO PER RIDUZIONE DI PERSONALE - Comporta per il datore di lavoro l'obbligo di dimostrare il rispetto della procedura di legge e l'esistenza di un nesso di causalità con il ridimensionamento dell'azienda (Cassazione Sezione Lavoro n. 13346 del 29 novembre 1999, Pres. De Tommaso, Rel. Filadoro).


 
IL PREMIO DI FEDELTÀ DEVE ESSERE ASSOGGETTATO ALL'IRPEF - Perché non ha natura di erogazione eccezionale (Cassazione Sezione Lavoro n. 13173 del 26 novembre 1999, Pres. Greco, Rel. Vitrone).


 
LA SCELTA FRA DUE PENSIONI DIVENTA IRREVOCABILE CON LA LIQUIDAZIONE - La domanda è un atto d'impulso (Cassazione Sezione Lavoro n. 13155 del 25 novembre 1999, Pres. Lanni, Rel. Castiglione).


 
L'ASSENZA DAL DOMICILIO NELLE ORE STABILITE PER IL CONTROLLO DELLA MALATTIA È GIUSTIFICATA SOLO DA ESIGENZE INDIFFERIBILI - Non basta l'urgenza (Cassazione Sezione Lavoro n. 13006 del 23 novembre 1999, Pres. Eula, Rel. Cuoco).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 96

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca