Home arrow LAVORO arrow In flash
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali

Archivio

In flash:
 
2013      2012      2011      2010      2009      2008      2007      2006      2005      2004      2003      2002      2001      2000      1999      1998      1997     
In flash




Scegli il mese e l'anno per visualizzare i relativi articoli archiviati o usa il menu Archivio sulla sinistra, che mostra le annate in cui vi sono articoli archiviati in questa sezione.




NON ESCLUDE LA SUBORDINAZIONE LA CIRCOSTANZA CHE IL LAVORATORE POSSA CHIEDERE, IN CASO DI NECESSITA', DI ARRIVARE CON RITARDO - Salvo recupero (Cassazione Sezione Lavoro n. 11538 del 10 luglio 2012, Pres. De Renzis, Rel. Bronzini).


 
IL LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO E' SCELTA RISERVATA ALL'IMPRENDITORE - Quando non sia pretestuosa, non è sindacabile dal giudice (Cassazione Sezione Lavoro n. 11465 del 9 luglio 2012, Pres. Est. Vidiri).


 
LA SOPPRESSIONE DEL POSTO GIUSTIFICA IL LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE - Ove non sia possibile adibire il lavoratore ad altre mansioni analoghe, da lui indicate (Cassazione Sezione Lavoro n. 11402 del 6 luglio 2012, Pres. Roselli, Rel. Bandini).


 
IL PAGAMENTO DELL'INDENNITA' SOSTITUTIVA DEL PREAVVISO COMPORTA LA CESSAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO - Efficacia obbligatoria (Cassazione Sezione Lavoro n. 11086 del 3 luglio 2012, Pres. Roselli, Rel. Tricomi).


 
IL RIFIUTO DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO PUO' ASSUMERE IL VALORE SOSTANZIALE DI UN LICENZIAMENTO - Per fatti concludenti (Cassazione Sezione Lavoro n. 10425 del 22 giugno 2012, Pres. Roselli, Rel. Toffoli).


 
L'ELENCAZIONE DELLE IPOTESI DI GIUSTA CAUSA CONTENUTA NEI CONTRATTI COLLETTIVI HA VALORE ESEMPLIFICATIVO - Non vincola il giudice (Cassazione Sezione Lavoro n. 10337 del 21 giugno 2012, Pres. Lamorgese, Rel. Tria).


 
IL MALATO HA DIRITTO NON SOLO ALLE CURE MEDICHE PER OTTENERE LA GUARIGIONE, MA ANCHE A QUANTO NECESSARIO PER ALLEVIARE IL PREGIUDIZIO ESISTENZIALE - In base all'art. 32 Costituzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 9969 del 18 giugno 2012, Pres. Lamorgese, Rel. Stile).


 
IL DIRIGENTE PUBBLICO ILLEGITTIMAMENTE LICENZIATO HA DIRITTO ALLA REINTEGRAZIONE NEL POSTO DI LAVORO - In base all'art. 51 del D.Lgs. n. 165/2001 (Cassazione Sezione Lavoro n. 9651 del 13 giugno 2012, Pres. Roselli, Rel. Arienzo).


 
IL DANNO MORALE PUO' ESSERE IN CONCRETO DETERMINATO VALUTANDO L'EFFETTIVA CONSISTENZA DELLE SOFFERENZE FISICHE E PSICHICHE SUBITE DAL SOGGETTO LESO - Attraverso un'adeguata personalizzazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 9288 dell'8 giugno 2012, Pres. Uccella, Rel. Armano).


 
RISARCIMENTO DEL DANNO ECONOMICO DETERMINATO DALL'OMESSA DIAGNOSI DI MALFORMAZIONI DEL FETO - Anche per le maggiori spese di mantenimento (Cassazione Sezione Terza Civile n. 8984 del 5 giugno 2012, Pres. Amatucci, Rel. D'Alessandro).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 61 - 70 di 1554

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca