Home arrow Archivi
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Archivi

LA MALATTIA PROFESSIONALE NON TABELLATA PUO' ESSERE ACCERTATA IN BASE A UN RILEVANTE GRADO DI PROBABILITA' - Secondo le conclusioni del consulente tecnico (Cassazione Sezione Lavoro n. 17438 del 12 ottobre 2012, Pres. La Terza, Rel. Bandini).


 
IN CASO DI ASSENZA INGIUSTIFICATA DEL DIPENDENTE, L'AZIENDA PUO' LIMITARSI A NON CORRISPONDERE LA RETRIBUZIONE - Senza adottare provvedimenti disciplinari (Cassazione Sezione Lavoro n. 17353 dell'11 ottobre 2012, Pres. La Terza, Rel. Bandini).


 
IL LICENZIAMENTO DEL DIRIGENTE E' NULLO SE ATTUATO PER RITORSIONE A SUE INIZIATIVE GIUDIZIARIE - Discriminazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 17329 dell'11 ottobre 2012, Pres. De Renzis, Rel. Tricomi).


 
IL LAVORATORE NON PUO' ESSERE LICENZIATO PER NON AVER RAGGIUNTO UN DETERMINATO RISULTATO FINALE - Il suo obbligo attiene ai mezzi (Cassazione Sezione Lavoro n. 17337 dell'11 ottobre 2012, Pres. Lamorgese, Rel. Mammone).


 
L'IMPIEGO PER USO PERSONALE DA PARTE DEL DIPENDENTE PUBBLICO, DELL'AUTOVETTURA DI SERVIZIO, PER DUE ORE, PUO' CONFIGURARE IL REATO DI PECULATO D'USO - La durata non è trascurabile (Cassazione Sezione Sesta Penale n. 40108 dell'11 ottobre 2012, Pres. Garribba, Rel. Capozzi).


 
IN CASO DI OVERRULING IN MATERIA PROCESSUALE, IL MUTAMENTO HA EFFICACIA EX NUNC - A tutela dell'affidamento degli operatori di giustizia (Cassazione Sezione Lavoro n. 17258 del 10 ottobre 2012, Pres. Stile, Rel. Balestrieri).


 
LA MEMORIA CON APPELLO INCIDENTALE DEVE ESSERE NOTIFICATA ANCHE AL CONTUMACE - In base all'art. 436 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 17247 del 10 ottobre 2012, Pres. Vidiri, Rel. Tricomi).


 
LA DECISIONE DEL GIUDICE IN MATERIA DI GIUSTA CAUSA DI LICENZIAMENTO DEVE ESSERE COERENTE AGLI STANDARS DI VALUTAZIONE ESISTENTI NELLA REALTA' SOCIALE - In base all'art. 2119 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 17257 del 10 ottobre 2012, Pres. Roselli, Rel. Filabozzi).


 
LA PROMESSA DEL FATTO DEL TERZO PUO' TROVARE APPLICAZIONE ANCHE PER SALVAGUARDARE L'OCCUPAZIONE DEI LAVORATORI - In caso di ristrutturazioni o eventi simili (Cassazione Sezione Lavoro n. 17168 del 9 ottobre 2012, Pres. Lamorgese, Rel. Tria).


 
IL RICORSO PER CASSAZIONE DEVE ESSERE CHIARO E SINTETICO - E non "gonfiato" da riproduzione integrale di atti (Cassazione Sezione Lavoro n. 17168 del 9 ottobre 2012, Pres. Lamorgese, Rel. Tria).


 
IL PIGNORAMENTO DI SOMME SPETTANTI AL LAVORATORE PUO' ECCEDERE IL QUINTO SE AVVIENE PRESSO LA BANCA DOVE LO STIPENDIO VIENE ABITUALMENTE VERSATO - A termini dell'art. 545 cod. proc. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 17178 del 9 ottobre 2012, Pres. Stile, Rel. Marotta).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 78 - 88 di 4402

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca