Home arrow Archivi
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Archivi

L'AVVOCATO PUO' SVOLGERE ATTIVITA' DI ACQUISIZIONE DELLA CLIENTELA CON MODALITA' CONFORMI ALLA CORRETTEZZA E AL DECORO - In base al codice deontologico (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 19705 del 13 novembre 2012, Pres. Preden, Rel. Segreto).


 
L'OBBLIGO DI ASSUNZIONE DOPO LA RIDUZIONE DI PERSONALE RICORRE ANCHE NEL CASO DI LICENZIAMENTI INDIVIDUALI PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO - In base all'art. 15 della legge n. 246 del 1949 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19647 del 12 novembre 2012, Pres. Coletti De Cesare, Rel. Napoletano).


 
LA MANCATA APPLICAZIONE DELLO "SCORRIMENTO" AI FINI DELLE ASSUNZIONI NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PUO' COMPORTARE LESIONE DI DIRITTI O DI INTERESSI LEGITTIMI - Con conseguenti effetti sulla giurisdizione (Cassazione Sezioni Unite Civili n. 19595 del 12 novembre 2012, Pres. Preden, Rel. Nobile).


 
DIBATTITO SULLA RIFORMA DELL'APPELLO E DELLA CASSAZIONE - Risultati di mera immagine - Prevedibile un ulteriore aggravio di lavoro per la Suprema Corte - Possibili effetti dirompenti sulla "cultura" della sentenza.


 
LA SUBORDINAZIONE DEL GIORNALISTA E' DATA DALL'INSERIMENTO NELL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE - Attenuazione del vincolo (Cassazione Sezione Lavoro n. 19074 del 6 novembre 2012, Pres. De Renzis, Rel.Napoletano).


 
IL DATORE DI LAVORO PUO' ESSERE CHIAMATO A RISPONDERE ANCHE DI UN SOLO ATTO VESSATORIO - Che non costituisce mobbing (Cassazione Sezione Lavoro n. 18927 del 5 novembre 2012, Pres. Lamorgese, Rel. Tria).


 
DISTRIBUTORI DI MEDICINALI CON CONTRATTO DI LAVORO AUTONOMO RITENUTI SUBORDINATI - Non svolgevano l'attività di promozione (Cassazione Sezione Lavoro n. 18916 del 5 novembre 2012, Pres. Miani Canevari, Rel. La Terza).


 
LEGITTIMA L'ASTENSIONE DAL LAVORO PER REAZIONE AD INADEMPIMENTI AZIENDALI IN MATERIA DI SICUREZZA - I lavoratori hanno diritto alla retribuzione (Cassazione Sezione Lavoro n. 18921 del 5 novembre 2012, Pres. Miani Canevari, Rel. Bandini).


 
MODALITA' DI APPLICAZIONE DEL RITO "FORNERO" STABILITE DAI MAGISTRATI DI FIRENZE - In materia di licenziamento.


 
SI AFFIEVOLISCE IN CONCETTO DI GIURISDIZIONE COME ESPRESSIONE DELLA SOVRANITA' STATALE - E' un servizio reso alla collettività (Cassazione Sezione Lavoro n. 18562 del 29 ottobre 2012, Pres. Miani Canevari, Rel. Bandini).


 
IL PATTO DI NON CONCORRENZA DELL'AGENTE DEVE ESSERE LIMITATO ALLA MEDESIMA ZONA PER LA QUALE ERA STATO CONCLUSO IL CONTRATTO DI AGENZIA - E' nullo per la parte eccedente (Cassazione Sezione Lavoro n. 18560 del 29 ottobre 2012, Pres. Stile, Rel. Tricomi).


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 56 - 66 di 4402

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca