Home
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Pubblicato in : Attualitą, opinioni e commenti Stampa E-mail

IL GIUDICE CARRIERISTA, IMPEGNATO IN UN FARRAGINOSO MECCANISMO DI CONCORSI E' IL MODELLO PERSEGUITO DALLA RIFORMA BERLUSCONI - Un documento della Sezione ANM Corte di Cassazione sulla riforma dell'ordinamento giudiziario.

Quali effetti potrà avere questa sentenza sulla mia carriera? E' l'interrogativo che si affaccerà alla mente del giudice, al momento della decisione, se la riforma Berlusconi dell'ordinamento giudiziario sarà attuata. Più che a fare giustizia il magistrato (impegnato in un farraginoso sistema di concorsi), sarà portato a precostituirsi titoli per le promozioni, alle quali saranno anche collegati i miglioramenti economici. Egli sarà inserito in una struttura piramidale, che condizionerà la sua autonomia.

Questo è uno degli aspetti negativi della riforma evidenziati in un documento dell'Associazione Nazionale Magistrati, Sezione della Corte di Cassazione, diffuso il 20 maggio 2004.

Esso si articola in otto paragrafi: 1. Le ragioni del nostro dissenso; 2. Sul concorso di accesso in magistratura; 3. Concorsi, carrierismo e gerarchia; 4. L'esautoramento del Consiglio Superiore della Magistratura; 5. Un modello sbagliato di scuola per la magistratura; 6. La sostanziale separazione dei pubblici ministeri dai giudici e l'organizzazione degli uffici del pubblico ministero; 7. La riforma del sistema disciplinare; 8. La riforma dei Consigli giudiziari.

Ne pubblichiamo il testo integrale nella sezione Documenti.


Visite: 6137 | Nessun commento | Preferiti (0)




Aggiungi il tuo commento
Solo gli utenti registrati possono commentare un'articolo.

Nessun commento inserito per questo articolo

 
< Precedente   Successivo >

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca