Home arrow Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow In flash 
Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow LAVORO arrow In flash


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 1 - 10 di 2173
Ordina per
Mostra # risultati



1. VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DI CORRISPONDENZA TRA IL CHIESTO E IL PRONUNCIATO - Verifica e valutazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 16355 del 3 luglio 2017, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).
(Lavoro/In flash)

Il principio secondo cui l'interpretazione delle domande, eccezioni e deduzioni delle parti dà luogo ad un giudizio di fatto, riservato al giudice di merito, non trova applicazione quando si assume che tale interpretazione abbia determina...
03/07/2017 | 503 Visite

2. L'INTERESSE DEL LAVORATORE ALL'ACCERTAMENTO DELLA ILLEGITTIMITA' DELLA CESSIONE DEL RAMO D'AZIENDA SI CONFIGURA ANCHE NEL RISCHIO DI PEGGIORAMENTO DELLA DISCIPLINA COLLETTIVA - Art. 2112 c.c. (Cassazione Sezione Lavoro n. 16337 del 3 luglio 2017, Pres. Bronzini, Rel. Spena).
(Lavoro/In flash)

Nel rapporto obbligatorio mentre il mutamento della persona del creditore ├Ę, di regola, indifferente per la controparte, opposta disciplina vale per il mutamento della persona del debitore. L'art. 2112 c.c., che permette all'imprenditore ...
03/07/2017 | 412 Visite

3. TUTELABILITA' DELL'INTERESSE DEL LAVORATORE AL VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI - Condanna a favore di terzi (Cassazione Sezione Lavoro n. 16351 del 3 luglio 2017, Pres. Macioce, Rel. Blasutto).
(Lavoro/In flash)

L'interesse del lavoratore al versamento dei contributi previdenziali di cui sia stato omesso il pagamento integra un diritto soggettivo alla posizione assicurativa, che non si identifica con il diritto spettante all'Istituto previdenziale di ri...
03/07/2017 | 530 Visite

4. L'INDENNITA' SUPPLEMENTARE COMPETE AL DIRIGENTE LICENZIATO SOLO NEI CASI IN CUI IL RECESSO NON SIA ASSISTITO DA GIUSTIFICATEZZA - L'accertamento da compiere da parte del giudice di merito deve essere sorretto da motivazione coerente e fondata su ragioni apprezzabili (Cassazione Sezione n. 15380 del 21 giugno 2017, Pres. Amoroso , Rel. Garri).
(Lavoro/In flash)

L'indennità supplementare compete al dirigente licenziato solo nei casi in cui il recesso non sia assistito da giustificatezza. L'accertamento da compiere da parte del giudice di merito deve essere sorretto da una motivazione coerente e f...
21/06/2017 | 400 Visite

5. IL RICONOSCIMENTO DEL DIRITTO DEL LAVORATORE AL RISARCIMENTO DEL DANNO NON PUO' PRESCINDERE DA UNA SPECIFICA ALLEGAZIONE - Alterazione degli assetti relazionali (Cassazione Sezione Lavoro n. 15376 del 21 giugno 2017, Pres. Nobile, Rel. Negri della Torre).
(Lavoro/In flash)

Il riconoscimento del diritto del lavoratore al risarcimento del danno professionale, biologico o esistenziale, non ricorre automaticamente in tutti i casi di inadempimento datoriale e non pu├▓ prescindere da una specifica allegazione, nel...
21/06/2017 | 504 Visite

6. LA RESPONSABILITA' DEL DATORE DI LAVORO E' DI NATURA CONTRATTUALE - Art. 2087 cod. civ. (Cassazione Sezione Lavoro n. 14566 del 12 giugno 2017, Pres. Napoletano, Rel. Tricomi).
(Lavoro/In flash)

L'obbligo di prevenzione di cui all'art. 2087 cod. civ. impone all'imprenditore di adottare non soltanto le misure tassativamente prescritte dalla legge in relazione al tipo di attività esercitata, che rappresentano lo standard minimale f...
12/06/2017 | 510 Visite

7. IN CASO DI LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA IL GIUDICE PUO' INDIVIDUARE SOLO IN ALCUNI DEGLI ADDEBITI IL COMPORTAMENTO CHE GIUSTIFICA LA SANZIONE ESPULSIVA - Deve escludersi la valutazione atomistica (Cassazione Sezione Lavoro n. 14564 del 12 giugno 2017, Pres. Macioce, Rel. Torrice).
(Lavoro/In flash)

M.M. dipendente della Cassa di Risparmio di Lucca con le mansioni di responsabile della filiale di Prati Grignano, ├Ę stato licenziato il 6 luglio 2011 con l'addebito di avere acceso, senza autorizzazione, n. 27 rapporti di credito. Egli h...
12/06/2017 | 458 Visite

8. IL CONTENUTO PROFESSIONALE DELLE MANSIONI DI GIORNALISTA INVIATO SPECIALE - Molteplici elementi di natura oggettiva e soggettiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 14317 dell'8 giugno 2017, Pres. Di Cerbo, Rel. Cinque).
(Lavoro/In flash)

Il giornalista C.G. dipendente della testata Corriere dello Sport, ha svolto in Roma, per quindici anni, mansioni di articolista e di addetto alla cucina redazionale. Successivamente egli ├Ę stato trasferito a Torino. Rientrato a Roma egli...
08/06/2017 | 366 Visite

9. LA FIDUCIA E' UN FATTORE CHE CONDIZIONA L'ESISTENZA DEL RAPPORTO DI LAVORO - Intensità differenziata (Cassazione Sezione Lavoro n. 14319 dell' 8 giugno 2017, Pres. Di Cerbo, Rel. Cinque).
(Lavoro/In flash)

La fiducia ├Ę un fattore che, per l'oggetto della prestazione del rapporto di lavoro e per la protrazione di quest'ultimo nel tempo, condiziona, con la propria esistenza, l'affermazione del rapporto stesso e, con la propria cessazione, la ...
08/06/2017 | 441 Visite

10. EQUIPARAZIONE DELLA COMUNICAZIONE DELLA SENTENZA IMPUGNATA ALL'ESTRAZIONE DI COPIA AUTENTICA PRESSO LA CANCELLERIA - Tutelato il diritto di difesa (Cassazione Sezione Lavoro n.13858 del 1 giugno 2017, Pres. Amoroso, Rel. Balestrieri).
(Lavoro/In flash)

Sebbene le comunicazioni di cancelleria debbano avvenire di norma con le forme previste dall'art 136 c.p.c. e dall'art. 45 disp. att. c.p.c. (consegna del biglietto effettuata dal cancelliere al destinatario ovvero notificazione a mezzo di uffic...
01/06/2017 | 517 Visite

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>
  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca