Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri arrow LAVORO

Categorie:
Fatto e diritto, Il lavoro nel mondo, In flash


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 1 - 10 di 3981
Ordina per
Mostra # risultati



1. RAPPORTO NON AUTOMATICO DI SUBORDINAZIONE DEL DIRETTORE TECNICO - Necessaria la verifica (Cassazione Sezione Lavoro n. 21565 del 18 settembre 2017, Pres. Bronzini, Rel. Cinque).
(Lavoro/In flash)

La figura del Direttore dei lavori sia che operi come organo tecnico a sé stante sia che agisca come strumento operativo dell'Ufficio tecnico direzionale o dello stesso committente, pur rappresentando l'amministrazione committente &egrave...
18/09/2017 | 727 Visite

2. LICENZIAMENTO PER CONDOTTA DISEDUCATIVA - Reazione scomposta con ingiurie e minacce di scontro fisico (Cassazione Sezione Lavoro n. 21506 del 15 settembre 2017, Pres. Nobile, Rel. Negri Della Torre).
(Lavoro/In flash)

Il giudizio di proporzionalità tra fatto addebitato al lavoratore e licenziamento disciplinare non va effettuato in astratto bensì con specifico riferimento a tutte le circostanze del caso concreto, all'entità della mancanza...
15/09/2017 | 781 Visite

3. DICHIARAZIONE A MEZZO PEC DELL'EVENTO INTERRUTTIVO DEL GIUDIZIO - Validità (Cassazione Sezione Sesta Civile n. 21375 del 15 settembre 2017, Pres. Amendola, Rel. Tatangelo).
(Lavoro/In flash)

Ai sensi dell'art. 48, commi 1 e 2, del decreto legislativo 7 marzo 2005 n. 82, "la trasmissione telematica di comunicazioni che necessitano di una ricevuta di invio e di una ricevuta di consegna avviene mediante la posta elettronica certif...
15/09/2017 | 703 Visite

4. ONERE DELLA PROVA - Esistenza del nesso eziologico (Cassazione Sezione Lavoro n. 21326 del 14 settembre 2017, Pres. Mammone , Rel. Riverso).
(Lavoro/In flash)

La denuncia della mancata ammissione di una prova (Cass. sentenza n. 4178 del 22/02/2007), comporta l'onere di dimostrare sia l'esistenza di un nesso eziologico tra l'omesso accoglimento dell'istanza e l'errore addebitato al giudice, sia che la ...
14/09/2017 | 918 Visite

5. IL MOBBING E' CARATTERIZZATO DALL'INTENTO PERSECUTORIO DELL'AZIENDA - Oltre che dalla sistematicità degli atti vessatori (Cassazione Sezione Lavoro n. 21328 del 14 settembre 2017, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).
(Lavoro/In flash)

Il medico Clemente S., dipendente dell'Azienda Sanitaria di Lecce, si è rivolto al locale Tribunale deducendo di aver subito una condotta vessatoria consistita nella disattivazione del Reparto di primario presso l'Ospedale di Lecce. Egli ...
14/09/2017 | 907 Visite

6. REPERIBILITA' - Il singolo lavoratore non ha diritto all'automatico inserimento nei turni (Cassazione Sezione Lavoro n. 20648 del 31 agosto 2017, Pres. Bronzini, Rel. De Felice).
(Lavoro/In flash)

Il servizio di reperibilità, così come configurato dal c.c.n.l. non costituisce di per sé una mansione in senso tecnico-giuridico, ma integra un obbligo accessorio e intermedio per il lavoratore preposto a un determinato ser...
31/08/2017 | 734 Visite

7. IDONEITA' DI UN ATTO AD INTERROMPERE LA PRESCRIZIONE - Apprezzamento rimesso al giudice di merito (Cassazione Sezione Lavoro n. 19025 del 31 luglio 2017, Pres. Napoletano, Rel. Negri Della Torre).
(Lavoro/In flash)

La valutazione della idoneitĂ  di una lettera a manifestare la volontĂ  del creditore di far valere il proprio diritto nei confronti del debitore e in tal modo ad interrompere la prescrizione, costituisce apprezzamento di fatto rimes...
31/07/2017 | 878 Visite

8. GIUDIZIO DI PROPORZIONALITA' - Valutazione soggettiva e oggettiva (Cassazione Sezione Lavoro n. 18288 del 25 luglio 2017, Pres. Napoletano, Rel. De Marinis).
(Lavoro/In flash)

Il giudizio di proporzionalità della sanzione irrogata rispetto all'addebito contestato è correttamente espresso dalla Corte territoriale con riguardo alla gravità del comportamento nelle sue caratteristiche oggettive e sogg...
25/07/2017 | 917 Visite

9. VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DI CORRISPONDENZA TRA IL CHIESTO E IL PRONUNCIATO - Verifica e valutazione (Cassazione Sezione Lavoro n. 16355 del 3 luglio 2017, Pres. Macioce, Rel. Di Paolantonio).
(Lavoro/In flash)

Il principio secondo cui l'interpretazione delle domande, eccezioni e deduzioni delle parti dĂ  luogo ad un giudizio di fatto, riservato al giudice di merito, non trova applicazione quando si assume che tale interpretazione abbia determina...
03/07/2017 | 1567 Visite

10. L'INTERESSE DEL LAVORATORE ALL'ACCERTAMENTO DELLA ILLEGITTIMITA' DELLA CESSIONE DEL RAMO D'AZIENDA SI CONFIGURA ANCHE NEL RISCHIO DI PEGGIORAMENTO DELLA DISCIPLINA COLLETTIVA - Art. 2112 c.c. (Cassazione Sezione Lavoro n. 16337 del 3 luglio 2017, Pres. Bronzini, Rel. Spena).
(Lavoro/In flash)

Nel rapporto obbligatorio mentre il mutamento della persona del creditore è, di regola, indifferente per la controparte, opposta disciplina vale per il mutamento della persona del debitore. L'art. 2112 c.c., che permette all'imprenditore ...
03/07/2017 | 1273 Visite

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>
  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca