Restringi Allarga Aumenta carattere Diminuisci carattere Caratteri normali
Ricerca per filtri
Effettua la tua ricerca in base ai filtri che preferisci. Scegli la sezione, la categoria, l'anno di pubblicazione e filtra per una chiave a tua scelta. Se i risultati sono ancora troppi, potrai filtrare la ricerca per una ulteriore chiave.



Per utilizzare i motori di ricerca presenti su sito è necessario procedere alla registrazione.



ATTUALITA', OPINIONI E COMMENTI
DOCUMENTI
FAMIGLIA
GIUDICI, AVVOCATI E PROCESSI
INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
LAVORO
Fatto e diritto, Il lavoro nel mondo, In flash
STUDI E CONVEGNI
 


Seleziona l'anno di pubblicazione

Filtra risultati per:

Risultati 81 - 90 di 5482
Ordina per
Mostra # risultati



81. IL PUBBLICO IMPIEGATO HA DIRITTO ALL'ADEGUAMENTO DELLA RETRIBUZIONE SE SVOLGE MANSIONI SUPERIORI - In base all'art. 36 Cost. Rep. (Cassazione Sezione Lavoro n. 20545 del 12 ottobre 2016, Pres. Napoletano, Rel. Boghetich).
(Lavoro/In flash)

La Corte Costituzionale ha ripetutamente affermato l'applicabilità anche al pubblico impiego dell'art. 36 Cost. nella parte in cui attribuisce al lavoratore il diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualit&agrave...
12/10/2016 | 1404 Visite

82. Il CONTROLLO SULLA LEGITTIMITA' DELL'ASSENZA DA CASA NELLE FASCE ORARIE DI REPERIBILITA' CONCERNE L'ATTIVITA' LAVORATIVA - Non illeciti extralavorativi (Cassazione Sezione Lavoro n. 20433 dell'11 ottobre 2016, Pres. Bronzini, Rel. Balestrieri).
(Lavoro/In flash)

Il controllo sulla legittimità dell'assenza da casa (durante le fasce orarie di reperibilità) del lavoratore ammalato, riguarda un controllo sull'attività lavorativa e non già un comportamento illegittimo e rilevante ...
11/10/2016 | 888 Visite

83. IN CASO DI LICENZIAMENTO PER RAGIONI ORGANIZZATIVE SPETTA ALL'AZIENDA PROVARE L'IMPOSSIBILITA' DI REPECHAGE - Senza inversione dell'onere della prova (Cassazione Sezione Lavoro n. 20436 dell'11 ottobre 2016, Pres. Di Cerbo, Rel. Lorito).
(Lavoro/In flash)

Va disatteso l'orientamento giurisprudenziale secondo cui, in caso di licenziamento individuale per ragioni organizzative, perché possa pretendersi il repéchage il lavoratore deve collaborare nell'accertamento di un possibile reimp...
11/10/2016 | 932 Visite

84. L'ART. 18 ST. LAV. NON SI APPLICA AL SOCIO LAVORATORE DI COOPERATIVA SE IL RAPPORTO DI LAVORO SIA STATO RISOLTO PER RAGIONI PROPRIAMENTE ATTINENTI AL RAPPORTO ASSOCIATIVO - In base alle legge n. 142/2001 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19918 del 5 ottobre 2016, Pres. Nobile, Rel. Esposito).
(Lavoro/In flash)

In tema di società cooperativa di produzione e lavoro, se la delibera di esclusione del socio è fondata esclusivamente sull'intervenuto licenziamento disciplinare alla dichiarazione della illegittimità del licenziamento consegue ...
05/10/2016 | 1249 Visite

85. LEALTA' E BUONA FEDE DEL MEDICO IN RAPPORTO DI LAVORO PUBBLICO CONTRATTUALIZZATO - Non esclusivo (Cassazione Sezione Lavoro n. 19933 del 5 ottobre 2016, Pres. Macioce, Rel. Tricomi).
(Lavoro/In flash)

Il medico dirigente per convenzione, in rapporto di lavoro pubblico contrattualizzato non esclusivo, che durante il periodo di assenza per malattia presti attività libero-professionale presso una casa di cura privata, sia pure per un brev...
05/10/2016 | 960 Visite

86. ANCHE UN CONTRATTO COLLETTIVO AZIENDALE PUO' INTRODURRE NUOVE IPOTESI DI ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO - In base all'art. 23 L. n. 56/87 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19776 del 4 ottobre 2016, Pres. Venuti, Rel. Manna).
(Lavoro/In flash)

L'art. 23 legge n. 56/87 - che demanda alla contrattazione collettiva la possibilità di individuare nuove ipotesi, ulteriori rispetto a quelle legali, di apposizione di un termine alla durata del rapporto di lavoro - richiede che i contra...
04/10/2016 | 1068 Visite

87. IL REQUISITO OCCUPAZIONALE AI FINI DELL'ART. 18 L. N. 300/70 DEVE COMPRENDERE LE SEDI SECONDARIE - Centro operativo (Cassazione Sezione Lavoro n. 19557 del 30 settembre 2016, Pres. Bronzini, Rel. Manna).
(Lavoro/In flash)

Se la società costituita all'estero ha in Italia una o più sedi secondarie, è solo riguardo ad esse che bisogna calcolare il requisito occupazionale (del totale dei dipendenti) di cui all'art. 18 co, 8° legge n. 300/70. ...
30/09/2016 | 950 Visite

88. LA COMUNICAZIONE FINALE DELL'ELENCO DEI LAVORATORI LICENZIATI PER RIDUZIONE DI PERSONALE CRISTALLIZZA ANCHE LE RAGIONI DEL RECESSO - A termini dell'art. 4, co. 9 L. n. 223/91 (Cassazione Sezione Lavoro n. 19320 del 29 settembre 2016, Pres. Nobile, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/In flash)

In materia di riduzione del personale la comunicazione di cui all'art. 4, co. 9 della L. n 223 del 1991, che fa obbligo di indicare "puntualmente" le modalità cori le quali sono stati applicati i criteri di scelta dei lavoratori...
29/09/2016 | 1225 Visite

89. L'AVVISO DI RICEVIMENTO DI UNA RACCOMANDATA INTERRUTTIVA DELLA PRESCRIZIONE PUO' ESSERE DEPOSITATO ANCHE IN GRADO DI APPELLO - Il giudice deve ammettere la produzione in base all'art. 421 c.p.c. (Cassazione Sezione Lavoro n. 19305 del 29 settembre 2016, Pres. Venuti, Rel. Spena).
(Lavoro/Fatto e diritto)

Ludovica C., avendo lavorato come impiegata alle dipendenze di Carlo P. dal 25 maggio 1997 al 31 luglio 2000, ha chiesto al Tribunale di Tivoli la condanna dell'ex datore di lavoro al pagamento di euro 45.647 a titolo di differenze di retribuzio...
29/09/2016 | 1406 Visite

90. I CRITERI DI SCELTA DEI LAVORATORI DA LICENZIARE PER RIDUZIONE DI PERSONALE NON POSSONO SUBIRE MODIFICHE - Giudizio di fatto (Cassazione Sezione Lavoro n. 19320 del 29 settembre 2016, Pres. Nobile, Rel. Ghinoy).
(Lavoro/In flash)

La comunicazione di cui all'art. 4, co. 9 della L. n 223 del 1991, che fa obbligo di indicare "puntualmente" le modalità con le quali sono stati applicati i criteri di scelta dei lavoratori da licenziare, è finalizzata a ...
29/09/2016 | 1092 Visite

  
Top

Area utenti






Password dimenticata?

Ricerca